×

Bonus condizionatori: tutte le agevolazioni fiscali

L'estate è il momento adatto per richiedere il bonus condizionatori e rinnovare il proprio impianto.

agevolazioni fiscali
bonus condizionatori

Finalmente è esplosa l’estate. Dopo essersi fatta tanto aspettare improvvisamente è arrivato il caldo afoso e soffocante. In un attimo abbiamo dimenticato il freddo dell’inverno e oggi il nostro problema è il caldo umido che ci toglie il fiato. Se siamo stati fortunati, dobbiamo ancora installare un impianto di aria condizionata, oppure lo dobbiamo rinnovare perché quest’anno l’acquisto di un condizionatore è favorito dagli incentivi in forma di bonus che lo Stato mette a disposizione per l’efficientamento energetico.

Bonus condizionatori: come funziona

Avere idee chiare sull’argomento è molto meglio che doversi pentire successivamente di un acquisto fatto in maniera errata. Il bonus condizionatori è essenzialmente un’ agevolazione fiscale che da diritto ad una detrazione IRPEF variabile dal 50 al 65 % in caso di acquisto e installazione di macchine in grado di diminuire o migliorare il consumo energetico della abitazione.

Rientrano in questa categoria i climatizzatori, i deumidificatori, i condizionatori a pompa di calore. Il risparmio poi non si limita alla detrazione IRPEF, ma in caso di acquisto di una macchina a risparmio energetico, l’IVA passa dal 22 al 10%. Può usufruire della detrazione fiscale l’utente finale o la ditta che esegue i lavori di ristrutturazione.

Essenzialmente si può usufruire del bonus e degli incentivi in due forme:

  • bonus detrazione del 50%: la prima prevede un incentivo in caso di lavori di ristrutturazione edilizia in cui sia previsto anche l’impianto di condizionamento. La detrazione, con un tetto massimo di 96.000 euro è del 50% sul valore degli acquisti. La detrazione si spalma su un un periodo di dieci anni fiscali;
  • bonus detrazione del 65%: la seconda forma di bonus fiscale sui condizionatori, quella comunemente chiamata Eco bonus raggiunge il 65% del valore degli acquisti, ma se ne può usufruire solo in caso di sostituzione dell’impianto esistente.

Esiste anche una terza possibilità di risparmio che può coinvolgere in parte anche gli impianti di condizionamento, li dove la ristrutturazione sia stata globale e abbia riguardato interventi di miglioramento dell’efficienza energetica con produzione di energia termica da fonti rinnovabili.

Stiamo parlando del Conto Termico, un contributo che può arrivare a 5000 euro e che si ottiene da GSE presentando la corretta documentazione.

Bonus condizionatori: perché conviene

L’incentivo è evidentemente pensato per migliorare l’efficienza energetica delle nostre abitazioni. Naturalmente le macchine sostituite devono essere di classi energetiche migliorative rispetto alle precedenti. Anche in questo caso la detrazione è IRPEF o Ires e può essere effettuata sia dall’utente finale che dalla azienda che realizza i lavori. Per ottenere qualsiasi forma di incentivo e detrazione è poi necessario effettuare i lavori nella forma corretta documentando in maniera puntuale. I pagamenti devono essere tutti tracciabili, quindi nessun pagamento in forma contante, ma solo bonifici, in cui indicare la causale del versamento, la partita IVA, il codice fiscale del beneficiario e il numero di fattura a cui fanno riferimento.

Poche piccole regole ma che ci mettono al riparo da sorprese dell’ultimo minuto in tema di detrazioni. Definite le agevolazioni di cui si ha diritto e la documentazione necessaria per ottenerle, è bene fare attenzione a cosa si sta acquistando e installando nella propria casa.

Ci sembra opportuno scegliere macchine dalla classe energetica migliore (A+++); ci possono essere consumi inferiori anche del 30% con macchine di classi elevate. Ne avrà vantaggi anche l’ambiente con una riduzione corrispondente delle emissioni di CO2. Le macchine dotate di timer e inverter sono da preferire per la capacità che hanno di dimensionare le potenze utilizzate e per ridurre i cicli di accensione e spegnimento dei climatizzatori. Fatto tutto questo, non ci resta che goderci il nostro meritato fresco estivo anche durante le torride giornate d’agosto.

Il miglior climatizzatore portatile

Esiste una versione particolare di questo prodotto, ossia il climatizzatore portatile, che consente di ristabilire il fresco in qualsiasi stanza in qualsiasi momento. Infatti, dal momento che non necessita di installazione a muro e viste le dimensioni del prodotto, può essere trasportato ovunque in casa, ristabilendo il refrigerio in qualsiasi stanza si desideri, in casa o in ufficio. In commercio, però, esistono molte tipologie di questo prodotto e, per questo, potrebbe non essere facile capire qualche prodotto acquistare, anche in base alle proprie esigenze.

Per questo, gli esperti e i consumatori che lo stanno utilizzando per affrontare le assolate giornate estive consigliano fortemente di utilizzare Artic Air Cube, dal momento che lo considerano il migliore climatizzatore portatile del momento. Artic Air Cube è un prodotto che consente di rinfrescare gli ambienti chiusi in modo efficace ed ecologico, senza peraltro dover contattare personale esperto per installarlo. Si rivela, così, un climatizzatore portatile innovativo, grazie alla tecnologia di raffreddamento ad acqua.

È considerato il miglior prodotto del momento, anche in rapporto qualità e prezzo, per affrontare il caldo estivo, dal momento che apporta notevoli e molteplici benefici. Infatti:

  • presenta un’innovativa tecnologia di raffreddamento ad acqua, grazie alla quale l’aria calda entra nel climatizzatore e viene spinta verso un filtro bagnato, in modo che, quando l’acqua evapora, viene rilasciata aria fredda per rinfrescare l’ambiente;
  • non utilizza alcuna sostanza chimica, rivelandosi un prodotto sano ed ecologico;
  • possiede tre velocità di funzionamento, in modo da soddisfare diverse esigenze di temperatura;
  • presenta diverse funzioni: oltre a rinfrescare l’ambiente, purifica e deumidifica l’aria, condizione molto importante per contrastare l’afa estiva;
  • è semplice da usare e non richiede installazioni ai muri;
  • è poco ingombrante, dal momento che le dimensioni sono contenute, e portatile: questo consente di utilizzarlo ovunque si voglia in ogni momento.

Per chi fosse maggiormente interessato, sono disponibili ulteriori informazioni cliccando qui o sulla seguente immagine.

-

Artic Air Cube è un prodotto semplice da usare. È sufficiente riempire il serbatoio di acqua, collegare l’unità e accenderla per ristabilire il fresco negli ambienti e trascorrere con maggior serenità le calde giornate che ci attendono.

Artic Air Cube è un prodotto esclusivo. Per questa ragione, l’unico modo per acquistare il prodotto originale è tramite il sito ufficiale della casa di produzione. Infatti, non è disponibile né presso i negozi fisici, come supermercati o rivendite specializzate, né presso i siti di e-commerce online. Una volta cliccato su “Ordina ora”, per completare l’acquisto, è sufficiente compilare un breve modulo con i propri dati personali, che saranno trattati nel rispetto della privacy, ed attendere la chiamata per la conferma dell’ordine. Artic Air Cube è in vendita, al momento, al prezzo di 59 €, con spedizione gratuita. Sono disponibili diverse modalità di pagamento: oltre a carta di credito o Paypal, è possibile pagare in contrassegno, ossia in contanti al corriere al momento della consegna.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:

Leggi anche