La differenza tra iTunes e Apple Music: tutte le caratteristiche
ITunes & Apple Music: caratteristiche e differenze
Tech

ITunes & Apple Music: caratteristiche e differenze

apple music
apple music

A pochi giorni dal lancio di Apple Music, in molti si trovano di fronte ad un bivio: abbonarsi a quest'ultimo o rimanere fedeli al vecchio iTunes?

Poter contare su una playlist di musica sempre aggiornata è il must di tutti i giovani di oggi. Disporre di brani in streaming, video, film e libri sul proprio dispositivo mobile permette di superare quei momenti di noia che viviamo durante la giornata. Con l’introduzione di Apple Music, però, in molti si trovano di fronte ad un bivio: abbonarsi a quest’ultimo o rimanere fedeli al vecchio iTunes? Prima di prendere la decisione definitiva, è necessario capire come funzionano e cosa offre ognuna delle alternative possibili.

iTunes

iTunes è un programma non recentissimo, la cui prima versione risale ad una decina di anni fa (2001). La piattaforma è cresciuta molto rispetto alla versione lanciata da Steve Jobs. Negli anni ha sempre cercato di aggiornarsi ed evolversi, inserendo delle novità: a oggi, la dodicesima versione del software è disponibile sia per Mac sia per PC Windows. Si tratta di un’applicazione per la gestione dei file multimediali e dei dispositivi portatili Apple (ma non solo). Con l’arrivo di iCloud la sua importanza ha perso vigore, in quanto i file musicali si possono aggiornare e scaricare in modo automatico.

Tuttavia, alcune operazioni rimangono tipiche solamente di iTunes: ad esempio, il trasferimento della libreria musicale da un dispositivo ad un altro.

iTunes Store è uno degli elementi innovativi introdotti da Apple: permette di acquistare film, musica, e-books e applicazioni, conferendo alla piattaforma un’importanza strategica. L’idea iniziale era favorire alle case discografiche il lancio di album e dischi, ma successivamente ha accolto anche altri tipi di file multimediali. Per accedere a questo store online è necessario inserire il proprio AppleID e associarlo ad una carta di credito. Il negozio procederà in modo automatico a sincronizzare tutti gli acquisti sul vostro ID, ai quali potrete accedere in ogni momento. iTunesU, invece, permette di frequentare corsi online offerti da varie università di tutto il mondo. iTunes Match, infine, è il servizio di Apple che archivia in iCloud tutta la musica della vostra Libreria iTunes. Il servizio ha un costo annuale di €24,99 e consente di copiare fino ad un massimo di 25.ooo brani.

Apple Music

Apple Music è una piattaforma di streaming musicale (lanciata nel 2015 in Italia) che permette di riprodurre milioni di canzoni vecchie e nuove, album, playlist e brani sia online sia offline. La riproduzione avviene a 256 kbps in Advanced Audio Coding (AAC). Questa nuova piattaforma rappresenta la più grande evoluzione dall’avvento di iTunes.

Anche in questo caso, per accedere al servizio occorre identificarsi utilizzando l’Apple ID. Questo software non è gratuito; per utilizzarlo occorre sottoscrivere un abbonamento scegliendo tra 3 alternative possibili: individuale, famiglia, studenti. Il pagamento viene addebitato, nel caso di continuazione del servizio, a seguito dei tre mesi di prova gratuita. Per chi volesse accedere ai servizi gratuitamente, potrà usufruire solamente di radio Beats 1 e delle funzioni legate al pannello Connect.

Quali sono le differenze?

Apple Music consente di accedere in streaming a circa 30 milioni di brani presenti su iTunes, ma solamente se viene sottoscritto un abbonamento; iTunes invece permette di ascoltare in streaming fino a 25.000 brani presenti nella propria libreria iTunes, su un massimo di 10 dispositivi. In questo caso ha senso mantenere attivi entrambi i servizi?

Scegliere tra i due servizi è tutt’altro che complesso: la differenza di maggior rilievo si riscontra nel prezzo dei relativi abbonamenti. iTunes Match costa solo 24,99€ l’anno, mentre Apple Music 120€. Dunque se non avete bisogno di accedere in streaming al vostro catalogo iTunes, potete optare per iTunes Match che consente di avere la musica disponibile su ogni dispositivo.

Un’ulteriore differenza emerge nel momento della disdetta dell’abbonamento. Annullando Apple Music si perderà l’accesso ad iCloud Music Library, mentre disdicendo iTunes Match non si potranno semplicemente aggiungere i nuovi brani acquistati al catalogo cloud.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche