Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Backup del computer: come effettuarlo
Tech

Backup del computer: come effettuarlo

computer memoria
backup computer

Effettuare il backup del proprio PC è il modo più sicuro per preservarne i dati e recuperarli nel caso accada il peggio.

Oggi, grazie ai computer, è possibile conservare dati di qualunque tipo. Poter accedere in qualunque momento ai propri file personali è un grande vantaggio. Molti però dimenticano l’importanza di copiare e salvare i propri dati periodicamente: i computer sono macchine molto delicate e oltre a rotture fisiche, sono ormai soggetti a svariati tipi di virus in grado di mandare in fumo tutto il loro prezioso contenuto. È necessario dunque effettuare un backup del proprio computer, ecco come fare.

Backup: dove salvare i propri dati

È opportuno specificare che un backup da solo non basta per salvare i propri file in quanto si tratta di un ”processo di copia dei dati presenti su computer”. Dove è possibile archiviarli? Esistono numerose soluzioni: hard disk esterni, chiavette USB, supporti ottici come CD e DVD. La scelta dipende dalla loro capienza ma soprattutto dalle dimensioni totali dei file da archiviare.

Backup: come farlo

È possibile sfruttare le funzionalità di base di Windows per questo processo. Innanzi tutto bisogna cliccare su Start (o l’immagine a quattro caselle) in basso a sinistra, poi sull’icona dell’ingranaggio (in caso di versione diversa da Windows 10, cercare la voce ”Pannello di Controllo”).

Si aprirà una nuova finestra, proseguire su ”Aggiornamento e Sicurezza” (oppure cercare la voce ”Sistema e Sicurezza”): tra le ulteriori opzioni selezionare Backup (o ”Esegui Backup del computer”). A partire da questa finestra si potrà selezionare il tipo di supporto su cui salvare le copie dei dati, le dimensioni totali o aggiornare un backup precedentemente effettuato. Infatti, è necessario creare un backup di partenza, chiamato anche backup completo, che integri tutti i file che si desidera salvare prima di poter effettuare un aggiornamento; dopo la sua creazione, sarà possibile anche effettuare periodicamente un backup incrementale grazie al quale si potranno aggiungere file a piacere in base a ciò che si ritiene importante conservare. Da notare che senza la selezione di un supporto su sui memorizzare i dati, non è possibile creare un backup del proprio computer. Si può scegliere di generare un backup incrementale automatico a intervalli di tempo oppure effettuarlo in maniera manuale.

È invece possibile creare un punto di ripristino del proprio computer: si tratta di creare nella memoria interna del proprio pc una sorta di checkpoint risalente alla data di creazione grazie al quale, se si dovesse manomettere qualcosa o generare qualche malfunzionamento, sarà possibile riportare lo stato del PC a detta data (attenzione: i dati salvati successivamente alla creazione del ”Ripristino” saranno cancellati o riportati ad uno stato precedente).

© Riproduzione riservata

Leggi anche