Hands Free Liftgate per la Nuova Ford C-Max formato famiglia
Hands Free Liftgate per la Nuova Ford C-Max formato famiglia
Motori

Hands Free Liftgate per la Nuova Ford C-Max formato famiglia

Hands Free Liftgate per la Nuova Ford C- Max formato famiglia
Hands Free Liftgate per la Nuova Ford C- Max formato famiglia

Nasce la Nuova Ford C-Max con una “mission” orientata alla famiglia dinamica: quella sempre di corsa, con mille cose da fare e con mille impegni. Accompagnare i figli prima a scuola, poi a tennis, in piscina, a catechismo, fare un salto dall’amico ed, infine, fare la spesa nel fine settimana. Ma come si riesce a fare tutto? Semplice! Con la nuova Ford C-Max.
L’auto è molto versatile e la “mission”, con cui questa è stata progettata, si intuisce in ogni angolo. C-Max si presenta in configurazione da 5 o 7 posti e con diverse scelte di gestione degli spazi interni, grazie alla possibilità di muovere i sedili in maniera tale da crearsi lo spazio necessario per disporre persone e cose. Il livello qualitativo del mezzo è aumentato rispetto alla versione precedente, merito della scelta dei materiali e della cura dei dettagli. Gli interni offrono una buona ergonomia, col cambio in posizione rialzata per facilitare i movimenti e la praticità.

Ma non c’è solo questo! La nuova Ford C-Max potrà offrire alle famiglie un grande aiuto per agevolare alcune operazioni come quella di aprire il baule quando si hanno le mani occupate nel tenere borse e zaini e, magari, sotto la pioggia.
Hands Free Liftgate: questo è il sistema che Ford ha pensato per agevolare le famiglie! Basta il tocco di un piede sotto al paraurti posteriore ed il portellone magicamente si aprirà senza l’uso delle mani. Ford è stata la prima a inventare questo sistema e a renderlo disponibile già da qualche tempo, perfezionandolo nel corso degli anni.

Così la nuova Ford C-Max si presenta come un monovolume completo, funzionale, dinamico, tutto da scoprire, anche sotto l’aspetto commerciale, grazie alle interessanti promozioni. Clicca qui.

Buzzoole
© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche