×

Hiref: nel 2020 fatturato di 71 mln (+30%)

default featured image 3 1200x900 768x576

Roma, 18 mag. (Adnkronos) – Settantuno milioni di fatturato aggregato a fine 2020, +30% rispetto all’anno precedente. La pandemia non ha fermato HiRef e le imprese spinoff da essa nate, realtà tutta italiana radicata nel panorama internazionale del cooling system. L’azienda, che ha sede in provincia di Padova, è cresciuta grazie all’attenzione costante su ricerca e nuove tecnologie, oltre che alla valorizzazione del capitale umano.

"La creatività e la capacità di rottura degli schemi dei nostri giovani sono da sempre benzina per il motore di HiRef", spiega il fondatore e amministratore delegato Mauro Mantovan.

"Dal 2003 ad oggi – rileva – sono 41 le tesi di laurea svolte in azienda, in collaborazione con grandi atenei italiani e internazionali, quali Padova, Bologna, Trieste, Roma, Genova e, fra le altre all’estero, Leeds, Valencia, Stoccolma, Leuven. Sei laureati su dieci, poi, rimangono in azienda, creando così un gruppo giovane: l’età media è di 38 anni.

Una base solida sulla quale, giorno dopo giorno, costruiamo il nostro futuro".

HiRef ha 'sfidato' la pandemia aprendo, il 4 maggio 2020, la seconda sede produttiva, quando si stava uscendo a fatica dal primo lockdown. Ma le date simboliche ricorrono nella storia aziendale: la società, infatti, è nata l’11 settembre 2001. Era il giorno dell’attentato alle Torri Gemelle quando Mantovan, con l’apporto determinante di Galletti SpA, diede vita ad un gruppo che propone impianti di condizionamento di precisione per l’IT cooling e il process heating capaci di mettere insieme la massima performance ed efficienza energetica, con un’alta attenzione alla sostenibilità ambientale.

Contents.media
Ultima ora