Hockey: regole principali del gioco | Notizie.it
Hockey: regole principali del gioco
Sport

Hockey: regole principali del gioco

Hockey
Hockey

L'hockey su ghiaccio è uno sport di squadra. Il suo scopo principale è quello di fare più punti della squadra avversaria.

L‘hockey su ghiaccio è uno sport di squadra. Lo scopo principale è quello di fare più punti della squadra avversaria.

La federazione dell’hockey vede iscritte 68 nazioni. Di queste però solo Canada, Russia, Repubblica Ceca, Finlandia, Svezia, Svizzera e Stati Uniti, hanno vinto oltre il 90 percento delle medaglie. Anche ai giochi olimpici, dalla prima edizione nel 1920, solo 6 medaglie sono state assegnate a squadre diverse dalle 8.

Struttura del gioco

Lo sport è disputato su una pista ghiacciata, in cui i pattinatori utilizzano un bastone ricurvo con il quale indirizzano il disco nella porta avversaria. Lo sport è molto veloce e fisico. Le regole sono stabilite dalla International Ice Hockey Federation (IIHF), tranne per la NHL che ha delle norme proprie. Il campo da gioco, chiamato pista, è una superficie ghiacciata rettangolare. Ha una larghezza fra i 26 e i 30 metri e una lunghezza fra i 55 e i 61. E’ inoltre circondato da una protezione di plexiglas, per proteggere il pubblico.

Nel campo sono presenti due porte da 122 cm di altezza e 183 di larghezza, con due montanti colorati in rosso.

La pista è attraversata da cinque linee. Due blu di 30 cm lo dividono in 3 zone, zona d’attacco, neutra e di difesa.

La zona neutrale è a sua volta divisa dalla linea rossa di metà campo larga 30 cm. Al centro di essa si trova il punto di ingaggio, circondato da un cerchio. I cerchi d’ingaggio sono cinque in tutta la pista, oltre a quello al centro, infatti ne troviamo due per ogni altra zona. Le ultime due linee sono invece quelle di porta. Questo è infatti uno dei pochi sport in cui il gioco continua anche dietro la porta.

L’hockey moderno fa risalire le sue origini al 1875, in Canada. Il primo campionato professionistico fu istituito nel 1902, in Pennsylvania. La National Hockey League (NHL), fu fondata nel 1910. In Italia, il primo campionato di hockey fu disputato nel 1925.

Regole del gioco

Una partita di hockey dura 60 minuti, è divisa in tre tempi da 20 minuti. In realtà può arrivare anche a durare il doppio, visto che ogni interruzione del gioco comporta lo stop del cronometro. L’inizio è indicato dal faceoff mentre il gioco si interrompe quando l’arbitro segnala un problema o viene segnato un goal. Nell’hockey, inoltre, non esiste il pareggio quindi, se la partita finisce in parità, deve essere giocato un tempo supplementare di 5 minuti che si conclude con il gol di una delle due squadre definito golden goal. Nel caso in cui allo scadere del tempo supplementare nessuna squadra abbia segnato un punto si ricorre ai rigori.

Ci sono come in ogni sport delle regole specifiche:

  • I giocatori non possono segnare i punti calciando il disco in rete con i pattini o in modo volontario con qualunque parte del corpo.
  • Durante la partita ogni squadra utilizza 5 giocatori di ciu 3 attaccanti, 2 difensori e un portiere.
  • Le partite di NHL hanno 3 periodi di 20 minuti ciascuno.
  • La NHL utilizza 4 ufficiali di gara per ogni match, due arbitri e due guardalinee. Questi devono fermare il gioco nel caso in cui avvengano dei fuorigioco e icing.
  • Il fuorigioco indica che i giocatori non possono precedere il disco in zona d’attacco.
  • L’icing invece accade se il puck dopo il rinvio della difesa va oltre la linea del centro campo e la linea della porta della squadra avversaria.
© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche