×

I 75 anni di Woody Allen

Condividi su Facebook

Il 1 dicembre il regista Woody Allen ha compiuto 75 anni; tramite le pagine del New York Times ha scherzato commentando così il suo compleanno:
“Sono contro l’invecchiamento. Non lo raccomando a nessuno, non si guadagna nessuna saggezza con gli anni che passano. Cadi solo a pezzi, ecco cosa succede. La gente cerca di dare alla vecchiaia una verniciata di accettabilità ma il fatto è che si darebbe tutto per tornare a trentacinque anni”.
Woody Allen ha iniziato la sua carriera come autore di spettacoli nel 1952, esordendo in televisione 2 anni dopo e collezionando subito un successo dopo l’altro. Approda al cinema come attore in ruoli minori nel 1969 e la consacrazione arriva nel 1977 con Io e Annie, vincitore di ben 4 Oscar.

Inarrestabile, nella sua lunga carrirea ha prodotto quasi un film all’anno, e il 3 dicembre uscirà in Italia la sua penultima fatica: “Incontrerai l’uomo dei tuoi sogni“, con Anthony Hopkins, Josh Brolin, Naomi Watts e Antonio Banderas, un film che parla di crisi di coppia, del concetto di fede, religiosa e non, e dell’illusione d’amore.

“Per me non c’é differenza fra chi legge le carte, chi si affida a un biscotto della fortuna e una qualsiasi delle religioni organizzate – dice Woody Allen – sono tutte ugualmente valide, o non valide.

E tutte ugualmente d’aiuto. Ero interessato al tema della fede, nel concetto del credere in qualcosa. Sembra banale ma tutti noi abbiamo bisogno di un’illusione per andare avanti e le persone che sanno illudersi sono più felici di quelle che non sanno farlo.

Il problema è il rude risveglio”.

Tanti auguri dunque, e che la sua carriera possa durare ancora a lungo.

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Redazione Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.