×

I bambini di Kiev che giocano nei rifugi della metro, quando la guerra non può vincere

Sui social spopolano le immagini dei bambini di Kiev che giocano nei rifugi della metro: in particolare due piccole ucraine si divertono spensierate

Un frame delle bimbe che giocano

I bambini di Kiev che giocano nei rifugi della metro, ecco il momento esatto in cui si capisce che la guerra può dominare e uccidere ma non potrà mai vincere la battaglia più bella: quella per una vita normale. E i soldati più “agguerriti” di questo cimento sono loro, i bambini, che dalla assurdità della guerra sono immuni perché non ne potrebbero capire le ragioni sceme.

I bambini di Kiev che giocano nella metro

Ecco perché le immagini dall’Ucraina di due piccole che usano le rampe come scivoli a Kiev stanno facendo il giro del mondo ed ecco perché sono così importanti. Lo sono perché ci dicono che la resistenza alla insensatezza della guerra sta tutta concentrata nei gesti istintivi di chi sa apprezzare solo la vita e ogni occasione per goderne in maniera netta e pulita.

Il video mostra alcuni bambini nascosti in una stazione della metropolitana di Kiev che sotto gli occhi vigili ma sorridenti delle mamme giocano facendo “lo scivolo” sulle passerelle delle scalinate.

E vorremmo che quelle immagini diventassero una somma, la massa critica di tutto ciò che centomila azioni diplomatiche, summit e considerazioni geopolitiche non potranno mai spiegare con eguale efficacia: che cioè il mondo è fatto per lasciar giocare i bambini, non i grandi.

Perché quando giocano i bimbi la gente ride, quando giocano i grandi la gente muore.

LEGGI ANCHE:

Contents.media
Ultima ora