I CONTI CORRENTI ITALIANI SONO I PIU' CARI D'EUROPA - Notizie.it
I CONTI CORRENTI ITALIANI SONO I PIU’ CARI D’EUROPA
Mutui e Prestiti

I CONTI CORRENTI ITALIANI SONO I PIU’ CARI D’EUROPA

tassa sui contanti
costi conti correnti

Il presidente dell’Adusbef Elio Lannutti, pur dimostrando apprezzamento per l’iniziativa di Mister Prezzi riguardante l’imminente indagine che svolgerà nei prossimi giorni per fare chiarezza sui costi attuati dagli istituti di credito principalmente sui conti correnti, ne sottolinea anche l’insufficienza dichiarando che ”Le buone intenzioni di Mister Prezzi non bastano, per far abbassare la cresta ai banchieri occorrono normative stringenti che mettano finalmente un freno ai continui abusi e soprusi perpetrati dalle banche a danno di correntisti e consumatori”. Ed aggiunge che ”E’ necessario introdurre subito regole precise che permettano di salvaguardare i cittadini dal salasso continuo che sono costretti a subire agli sportelli bancari, attraverso gli elevatissimi costi dei conti correnti, che in Italia sono pari a 295 euro contro i 114 della media europea, o assurde vessazioni come la tassa di 3 euro sul contante. Una vergogna inaccettabile che deve finire al piu’ presto”. Questi dati sono stati ricavati da uno studio congiunto svolto dall’Adusbef e dalla Federconsumatori.

Solo un altro paese europeo ha un costo medio dei conti correnti superiore ai 200 euro (211,56 euro per la precisione) ed è la Spagna, dove il sistema bancario rischia il collasso e deve cercare di mettere a posto i bilanci per evitare i fallimenti, ma in Italia lo stesso discorso non sarebbe valido dato che arrivano continue rassicurazioni, dal mondo politico e non, sulla solidità delle banche italiane nel loro complesso. Quale la ragione? Comunque per pura curiosità il costo medio più basso è quello dei conti correnti della Bulgaria, circa 43 euro, e dell’Olanda 45 euro circa.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*