I costumi rinascimentali delle contadine
I costumi rinascimentali delle contadine
Storia

I costumi rinascimentali delle contadine

Costumi rinascimentali

Come si vestivano le contadine in epoca rinascimentale? Se volete travestirvi o siete semplicemente curiosi, ecco una breve guida sulla moda contadina dell'epoca.

Il Rinascimento ebbe inizio a Firenze nel XIV secolo. Terminato nel XVII secolo, si definì come un periodo di cambiamento artistico. La moda si differenziò da quella degli anni precedenti e di quelli successivi. Oggi la gente si diverte a scoprire le mode di un tempo, travestendosi per Halloween o frequentando gli eventi a tema rinascimentale. Se volete ispirarvi alla moda contadina dell’epoca, ecco alcuni consigli per ispirarvi ai costumi rinascimentali. Gli abiti da contadina sono semplici da realizzare, poiché le donne contadine indossavano abiti umili.

I costumi rinascimentali

I costumi rinascimentali delle contadine si adattavano alle donne di ogni taglia. Il ricorso a corpini attillati e gonne fluide, rendeva la vita snella ed enfatizzava la scollatura. Gli abiti rinascimentali contadini erano composti di molti strati. Il primo era costituito da una sottoveste, a maniche lunghe a forma di campana, parecchio gonfie. Le donne indossavano due gonne, una sottogonna che spesso aveva il bordo decorato ed un’altra gonna che era fatta di un tessuto più pesante.

Le gonne esterne erano spesso curvate per tenerle lontano dallo sporco. Le donne indossavano un grembiule sopra le gonne e un corpino stretto coi lacci sulla camicia. Il corpino era come una sorta di canottiera che supportava il seno. Se volete ispirarvi ai loro abiti rinascimentali, potete indossare una tasca di pelle attorno alla vita con appeso un coltello per rendere più autentico l’outfit. Le donne intrecciavano i lunghi capelli e li racchiudevano sotto una cuffia.

I materiali

Gli autentici costumi rinascimentali da contadina non erano impeccabili. I contadini erano poveri, e non era inusuale, per le donne, indossare abiti riparati o ricuciti. Le contadine filavano i propri tessuti e li indossavano. Potevano scegliere tra lana, lino, cotone o altre stoffe naturali. Il raso, il velluto a coste o la seta non erano appropriati per la classe contadina. Venivano evitati gli abiti con inserti lucidi, elastici o scamosciati poiché considerati inappropriati. La pelle era usata per cinture, stivali o borse.

I colori degli abiti rinascimentali

Alle fiere rinascimentali si potevano trovare abiti di colori standard per i contadini, che li differenziassero dai nobili.

Durante il periodo rinascimentale, le contadine tingevano i propri abiti. I colori vivaci schiarivano perciò non erano diffusi tra le contadine, che li sfruttavano moltissimo. Se volete vestirvi da contadine rinascimentali, state alla larga dai colori vivaci. Eliminate il viola, il rosso fuoco, il nero e i toni forti. I colori appropriati per quel periodo erano il grigio-blu, il bianco, il beige e i colori della terra.

Come trovare un costume rinascimentale

Non è difficile trovare un costume donna contadina. Se siete abili nel cucito, potete provare a cucirne uno. Ci sono, comunque, molti costumi disponibili on line, sebbene alcuni di essi non siano appropriati per il periodo. Se state cercando di risparmiare denaro, potete creare il vostro costume mettendo insieme i vestiti del guardaroba. Una gonna spiegazzata, una casacca in stile contadino e una canottiera stretta saranno sufficienti. Alcuni negozi specializzati offrono costumi in affitto.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*