×

I “dentisti dell’orrore” a processo: hanno estratto denti sani a oltre 300 vittime

Sono finiti a processo in Francia Lionel e Jean-Claude Guedj, padre e figlio denominati "dentisti dell'orrore": estraevano denti sani per guadagnare di più

guedj

Sono finiti a processo, in Francia, Lionel e Jean-Claude Guedj, padre e figlio denominati “dentisti dell’orrore“: estraevano denti sani per guadagnare di più.

Marsiglia, il processo ai “dentisti dell’orrore”

È andato in scena a Marsiglia il primo processo a Lionel e Jean-Claude Guedj, padre e figlio, rispettivamente di 41 e 70 anni, denominati i “dentisti dell’orrore”.

I due, accolti in aula da bordate di fischi, sono accusati di aver estratto denti sani a più di 300 persone, al fine di guadagnare di più. Le vittime, ignare, si trovavano nei mesi successivi alle inutili operazioni a combattere contro improvvisi ascessi e infezioni

Lionel e Jean-Claude Guedj: come operavano i “dentisti dell’orrore”

Da quello che è emerso pare che i due riuscissero a visitare anche oltre 70 pazienti in un giorno, tanto il lavoro era raffazzonato e mal fatto.

In genere, chi sceglieva di andare a sistemare i propri denti dai Guedj erano persone a basso reddito, che usufruivano della previdenza sociale. Tra gli altri reati i due dentisti sono accusati anche di truffa alle assicurazioni, falsificazione delle radiografie, false diagnosi e realizzazione di doppia fatturazione: tutte operazioni illecite svolte tra il 2006 e il 2012. 

L’incredibile patrimonio dei Guedj

Grazie a queste truffe i Guedj e in particolare Lionel, sono riusciti ad accumulare un enorme patrimonio: circa 12 milioni di euro.

Tra i loro possedimenti figurano diverse auto di lusso, uno yacht dal valiore di 700 mila euro, un palazzo di 64 appartamenti, diverse case a Avoriaz e Parigi e addirittura due quadri di Andy Warhol.

Contents.media
Ultima ora