I dialetti raccontano il Borgo Medievale - Notizie.it
I dialetti raccontano il Borgo Medievale
Torino

I dialetti raccontano il Borgo Medievale

I dialetti raccontano il Borgo Medievale

Visita nelle lingue regionali d’Italia, sabato 22 e domenica 23 ottobre: il pugliese .

L’iniziativa, progettata dalla Fondazione Torino Musei, ente gestore del Borgo Medievale, collocato all’interno della programmazione del museo nell’anno del 150° dell’Unità d’Italia, intende dare risalto alle trasformazioni di Torino e dell’Italia dal 1861 ad oggi, ribadendo l’unità nella pluralità.
La comunità pugliese, nel solo capoluogo piemontese, conta quasi 70.000 immigrati di prima generazione, facendo della Puglia, dopo il Piemonte, la prima regione italiana, in termini numerici, rappresentata nella popolazione torinese.
Sabato 22 ottobre alle ore 15,30 i visitatori saranno accompagnati in Rocca da una guida d’eccezione Antonietta Pagliara, delegata regionale dell’A.N.PO.S.DI. che inviterà a “Mo guardanne sta bella Rocca che domene sop’a tutte i fabrecate, zompe subbete a l’cchje lo splendore e la complessità della rocca stessa….”
Il weekend, organizzato da Casa Puglia Piemonte, la federazione delle associazioni pugliesi a Torino, avrà un’apertura speciale nella mattinata di sabato 22.

Alle ore 10, presso Circolo della Stampa di corso Stati Uniti 27, si discuterà di un tema che ha segnato la storia della nostra città, “1961-2011: 50 anni di grande immigrazione meridionale a Torino visti dai media”. Ne parleranno: il direttore de La Gazzetta del Mezzogiorno, Carlo Bollino, il direttore di Telenorba, Vincenzo Magistà, insieme a personalità istituzionali del Piemonte e della Puglia.
Nel Borgo verranno inoltre allestite due mostre fotografiche: Da sud a nord e viceversa di Rocco Lamparelli e La murgia di Montemurro.
Alle ore 17, sul palco del cortile del Melograno si svolgerà un concerto di musica- spettacolo della Paranza del Geco.
Domenica dalle 10 alle 19, la pittoresca via maestra del Borgo Medievale sarà animata dalle note dei più indiavolati ritmi di pizzica e taranta e dai colori e odori della migliore produzione enogastronomica pugliese, dalle mozzarelle alla pasta fatta a mano. Dimostrazioni di arte bianca mostreranno i segreti delle orecchiette, performance dal vivo e corsi di iniziazione alla pizzica accontenteranno anche i gusti dei più giovani, mentre figuranti sfileranno nei colorati costumi tradizionali.

Inoltre, filmati e testimonianze di curiosità storiche, turistiche e naturali, insieme a presentazioni di libri di autori regionali faranno rivivere un angolo di Puglia nel cuore di Torino.

Durata del percorso in Rocca di sabato 22 ottobre: 1 ora circa. Costo: € 5
INFO:
Tel. 011.443.17.01;
borgomedievale@fondazionetorinomusei.it
www.borgomedievaletorino.it

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche