×

I dragoni rossi nella cultura cinese

default featured image 3 1200x900 768x576

I dragoni sono un soggetto comune nella cultura cinese. Essi possiedono un corpo simile a quello di un serpente, una criniera piumata o di pelliccia, corna e varie altre caratteristiche di animali. Essi spesso sono di colore rosso, poiché tale colore è visto come simbolo di buon auspicio e i dragoni, di per sé, sono simbolo di fortuna.

Sono visti come figure nobili e virtuose, che incorporano il principio tradizionale del governare grazie al mandato celeste. Essi sono visti come i dominatori della terra, del mare e del cielo.

red dragons chinese culture 800x800

I dragoni rossi e gli imperatori
Tradizionalmente, l’imperatore era considerato un discendente dei dragoni.

Questi ultimi erano ritenuti degli esseri celesti che vivevano separati dell’umanità. Pur essendo un elemento chiave dell’iconografia imperiale, i dragoni rossi erano utilizzati anche dalla gente comune, ma solo l’imperatore e coloro a cui egli dava il permesso potevano far mostra di dragoni rossi con cinque artigli.

I dragoni rossi e la gente comune
I dragoni rossi con quattro artigli erano popolari e continuarono ad essere un’icona cinese nel corso dei secoli, e lo sono ancora oggi.

Questo è evidente in ogni comunità cinese moderna, i dragoni sono tuttora un motivo decorativo diffuso nelle opere d’arte e nelle decorazioni delle case e nei luoghi pubblici. Inoltre, eventi quali le gare di “barche drago” e le “danze di dragoni” si rifanno alla tradizionale reverenza che i cinesi hanno da sempre provato verso queste bestie.

I dragoni nella storia
Gli antichi cinesi credevano che i dragoni dimorassero negli specchi d’acqua e li veneravano accendendo incensi, scrivendo preghiere e offrendo monete e cibo. Comunemente, queste offerte venivano lanciate nelle acque per ammansire o attirare il dragone. Le persone continuarono questa tradizione nella speranza di ottenere i favori dei dragoni, così come per assicurarsi che essi continuassero a fornire pioggia per il raccolto e a favorire l’armonia.

Dipinti di dragoni
I dragoni furono ritratti in vari modi da parte dei cinesi. Pur essendo tal volta feroci e violenti, essi erano anche virtuosi e responsabili; inoltre, i dragoni non erano infallibili, nonostante fossero esseri quasi immortali.
Vi erano cinque tipi di dragoni, tipicamente ritratti in ognuna delle nove pose tradizionali. Vi era il drago capostipite, posto a guardia dei tesori nascosti, i dragoni sotterranei, che scavavano il letto di fiumi e mari, quelli che controllavano il vento e la pioggia e i dragoni che erano guardia degli esseri celesti e degli imperatori.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora