I poteri forti del governi Monti - Notizie.it
I poteri forti del governi Monti
Cronaca

I poteri forti del governi Monti

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=UKRT21CqAWs&w=480&h=360]
Una delle prime iniziative concrete di Mario Monti è stata quella di mettere in tavola subito il suo rapporto con i famigerati “poteri forti”, ovvero l’insieme di club e gruppi non formalmente identificabili come istituzioni, nazionali o internazionali ma che sono in grado di determinare gran parte della politca e dell’economia internazionale.asf
Uno dei primi club scoperti improvvisamente dalla stampa italiana è il gruppo Bildeberg, creato negli anni ’50 e vero e proprio motore del processo di unificazione europea. Dal sito ufficiale, leggiamo come all’interno della governance del Bildeberg siedano solo due italiani, uno di questi è Mario Monti (http://www.bilderbergmeetings.org/governance.html) e di come nel corso degli anni le grandi dinastie industriali italiane e del resto del mondo si sono alternate all’interno del gruppo Bildeberg (http://www.bilderbergmeetings.org/former-steering-committee-members.html). Il Bildeberg raggruppa al suo interno le migliori menti dell’economia e della finanza globale, che annualmente si riuniscono e allargano la loro riunione a pochi rappresentanti del mondo economico, come i CEO della Bayern, della Pfizer o di Google, Apple e multinazionali strategicamente rilevanti nel mondo.

Nel corso degli anni alcuni politici sono stati invitati ai lavori, tenuti sempre e rigorasamente a porte chiuse. Politici come Bill Clinton, invitato nel 1991 (ed eletto per la prima volta presidente nel 1992, ndr). Impossibile pensare che un gruppo composto da così tante personalità possa discutere di calcio o mondanità. A differenza di enti internazionali come il Fondo Monetario Internazionale o la Commissione Europea, un coordinamento tecnico tra le personalità del gruppo Bildeberg è in grado di operare sul mercato internazionale senza vincoli burocratici, permettendo di orientare concretamente l’economia mondiale in poco tempo.
La Commissione Trilaterale, con sede a Roma, è un club che nella sua pagina ufficiale in Italia (http://www.trilaterale.it)scrive:

Nel 1972, per iniziativa di David Rockefeller e con il coinvolgimento di altri qualificati esponenti degli ambienti economici, politici e culturali di Stati Uniti e Canada, dei principali paesi dell’Europa Occidentale e del Giappone, si tennero alcune riunioni preparatorie con la finalità di verificare la fattibilità di un’associazione che consentisse di approfondire e dibattere i grandi temi (politici, economici, sociali) comuni a tutti i paesi democratici e ad economia di mercato, le relazioni fra questi stessi paesi e i rapporti tra essi ed il resto del mondo.
La denominazione “Trilaterale”, decisa nel 1973, si riferisce quindi storicamente alle tre aree che all’epoca si potevano considerare leader nel mondo per lo sviluppo economico e per i valori democratici delle loro istituzioni: Europa, Nord America e Giappone.

Anche qui, Mario Monti, fino ad ottobre 2011 è stato il rappresentante unico per il gruppo europeo (http://www.trilateral.org/download/file/TC_list_10-11_2.pdf), incarico che il premier italiano ha abbandonato dopo la sua investitura, insieme a quello di consulente di Goldman Sachs (agenzia di rating internazionale) e Coca Cola Company.
Mario Monti ha redatto per conto del governo francese e su incarico diretto del Presidente della Commissione Europea, Juan Manuel Barroso in cui sono elencate tutte le misure per il completamento del mercato unico europeo, lo stesso mercato europeo oggi preso di mira dalla finanza mondiale.
Come in molti casi, Mario Monti può vantare un posto di rilievo all’interno della massoneria italiana, come gran parte delle menti illuminate di questo paese. La cosa però suscita ancora parecchio risentimento a causa del pregiudizio latente degli italiani sulla P2

© Riproduzione riservata

2 Commenti su I poteri forti del governi Monti

  1. Non dimentichiamo mai la madre dell'Euro. La moneta unica europea è nata nel grembo del mondialismo, e lo scopo è quello di frantumare politicamente ed economicamente tutta l'Europa. Uniti per dividerci. L'illusione dell'unione dei popoli e delle culture infatti ci stanno portando alla debacle politica, economica e sociale. Problema-Reazione-Soluzione. E la soluzione qual è? La medicina salvavita per tutti è la moneta unica mondiale, magari elettronica.
    Un ulteriore passo verso l'instaurazione di un Nuovo Ordine Internazionale. Il senatore Mario Monti
    Come ha scritto la grande d.ssa Ida Magli nel suo recente articolo: "creare all’improvviso un senatore a vita per far credere che si tratti di un politico e fingere così che l’Italia non si sia consegnata nelle mani dei banchieri, è un sotterfugio intollerabile".
    Il neo senatore a vita (grazie all’intervento provvidenziale del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, uomo politico funzionale*), il prof. Mario Monti (che ha studiato dai gesuiti e poi è finito anche a Yale, università sede della Skull & Bones…), oltre ad essere uomo Goldman Sachs, membro del Bilderberg Group, è anche Presidente europeo della “famigerata Commissione Trilaterale, una specie di massoneria ultraliberista statunitense, europea e nipponica, ispirata da David Rockefeller e Henry Kissinger”[5].
    La Commissione Trilaterale, nasceva quasi quarant’anni fa, nel luglio 1973, ed è il cenacolo dell’élite politica ed economica internazionale: un circolo chiusissimo e sempre attivo che si prefigge di diventare un organo privato di concertazione e orientamento della politica internazionale dei paesi della triade (Stati uniti, Europa, Giappone), da qui il nome.

    Tra le altre cose fa parte pure del comitato esecutivo del gruppo Aspen Institute Italia, un’altra struttura abbastanza ambigua finanziata da Fondazione Ford e Fondazione Rockefeller, il cui presidente attuale è Giulio Tremonti e vicepresidente Enrico Letta[7] nipote del più potente Gianni Letta.
    I membri esecutivi del Comitato dell’Aspen Institute sono: Luigi Abete, Giuliano Amato, Lucia Annunziata, Francesco Caltagirone, Fedele Confalonieri, Francesco Cossiga, Gianni De Michelis, Umberto Eco, John Elkann, Franco Frattini, Cesare Geronzi, Enrico Letta, Gianni Letta, Umberto Colombo, Paolo Mieli, Mario Monti, Tommaso Padoa Schioppa (scomparso), Corrado Passera, Romano Prodi, Cesare Romiti, Carlo Scognamiglio, Domenico Siniscalco, Lucio Stanca, Giulio Tremonti, Giuliano Urbani ecc. – tratto dal sito ufficiale dell’Aspen Institutewww.aspeninstitute.it/AspenWeb/AspenWeb.nsf/esecutivo?OpenForm&Lingua=E&Area=10000. Tra i membri stranieri, figurano personaggi come Henry Kissinger, Madeleine K. Albright, ecc.

    Ricapitolando, Goldman Sachs, la banca privata anglo-ebraica più potente del mondo, ha messo diversi uomini nei posti di comando, i più noti forse sono:Mario Draghi (BCE), Mario Monti (in Italia) e Papademus (in Grecia)

    Quindi il nuovo capo del governo italiano, accettato da destra e sinistra, è indiscutibilmente uno degli uomini più potenti d'Italia, forse dopo Mario Draghi (chiamato Mr. Britannia negli ambienti che contano), ed il portavoce dell’ultraliberismo anglo-ebraico-statunitense.
    Sotto la brillante immagine del brizzolato rettore e professore di economia, sotto la tunica del senatore, porterà avanti, forse come non mai, la svendita definitiva dell’Italia e di quello che rimane del nostro paese. Il tutto a beneficio dei soliti poteri forti internazionali.
    Dalle vergognose leggi ad personam, per la pace di molti, passeremo alle leggi ad massonam…

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Xiaomi Watch Xiaomi Huami Amazfit Bip Smartwatch White Cloud
81 €
Compra ora
Plantronics Cuffie Auricolari Backbeat Fit
89.99 €
99.99 € -10 %
Compra ora
Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora
Foppapedretti Segg. Auto Babyroad
63 €
77 € -18 %
Compra ora
Francesco Quartararo 665 Articoli
Dottore in Giornalismo per uffici stampa, blogger dal 2005, a breve giornalista pubblicista, si interessa di tutto. Ma anche di più. Lo trovate sempre in giro per Palermo.