×

“I russi hanno distrutto un deposito di rifiuti radioattivi di Chernobyl”

“Saccheggiato e un laboratorio di controllo all'interno del sito, i soldati russi hanno distrutto un deposito di rifiuti radioattivi di Chernobyl”

La centrale nucleare di Chernobyl

Se comprovata da elementi oggettivi la denuncia che arriva dall’Ucraina sarebbe gravissima: “I russi hanno distrutto un deposito di rifiuti radioattivi di Chernobyl”. A dare questa allarmante informazione è stata proprio l’Agenzia governativa ucraina che gestisce la zona dopo il terribile incidente del 1986.

In sostanza e secondo quanto dichiarato dagli alti funzionari “le truppe russe che occupano la centrale nucleare di Chernobyl hanno saccheggiato e distrutto un laboratorio nel sito”. 

Distrutto un deposito di rifiuti radioattivi 

Ma cosa significherebbe nel concreto? Che le truppe di Mosca avrebbero danneggiato il loro laboratorio centrale di analisi. Si tratta di uno spot cruciale dell’impianto in decommissioning, uno dei pochi cosiddetti “vivi”, cioè in attività malgrado l’attuale situazione della centrale, un settore ad alto rischio nucleare che gestisce principalmente i rifiuti radioattivi

Il post di denuncia su Facebook

E con un post su Facebook l’agenzia ha spiegato che il laboratorio aveva “campioni altamente attivi e campioni di radionuclidi, che ora sono nelle mani del nemico che speriamo danneggi se stesso e non il mondo civilizzato”. In più, secondo la chiosa del comunicato dell’agenzia che non esprime solo rammarico ma terrore puro per un utilizzo improprio, il laboratorio “conteneva anche preziose attrezzature analitiche” che non erano disponibili altrove in Europa.

Contents.media
Ultima ora