×

“I soldati russi non eseguono più gli ordini”: il report degli 007 inglesi

“I soldati russi non eseguono più gli ordini”: il report degli 007 inglesi su una fase di stanca che coinvolge sia le prime linee che la catena di comando

Durata della guerra e perdite starebbero minando la catena di comando russa

Il report degli 007 del Regno Unito è netto: “I soldati russi non eseguono più gli ordini”. Il capo del Gchq britannico Jeremy Fleming lo ha spiegato a Canberra presso l’Australian National University e ha detto: “Abbiamo visto soldati russi a corto di armi e morale, rifiutarsi di eseguire gli ordini, sabotare il proprio equipaggiamento e persino abbattere accidentalmente il proprio aereo”.

“I russi non eseguono più gli ordini”

Le informazioni del servizio inquadrato nel MI6 del Regno Unito parla di una valutazione errata di Vladimir Putin inordine alla situazione in Ucraina ed al grado di riposta dell’Occidente, il tutto a pregiudizio della “guerra-lampo”. Le truppe russe sono stanche, demotivate e poco combattive. Ha spiegato Fleming: “Sembra sempre più che Putin abbia valutato male la situazione. È chiaro che ha giudicato male la resistenza del popolo ucraino.

È diventata la sua guerra personale, con il costo pagato da persone innocenti in Ucraina e, sempre più, anche dai cittadini russi”.

Tensione e paura al Cremlino

E le cose andrebbero peggio al Cremlino, dove c’è tensione fra Putin e la sua cerchia di consiglieri. L’iniziale appoggio di questi ultimi, incentivato anche dal timore di ritorsioni personali, si starebbe stemperando in aperta paura di spiegare a Putin come mai la guerra veloce e risolutiva promessa abbia preso la piega di gioco strategico in cui lo stallo sembra farla da padrone.

Fleming ha citato perfino citato un aereo russo abbattuto per errore dagli stessi soldati russi citando fonti di Whitehall.

Contents.media
Ultima ora