IBL, rata bassotta, una rata pienamente nella media - Notizie.it
IBL, rata bassotta, una rata pienamente nella media
Mutui e Prestiti

IBL, rata bassotta, una rata pienamente nella media

ibl
La rata bassotta di IBL, è un finanziamento con cessione del quinto, per cui può essere richiesto anche da chi ha già in corso degli investinenti o ha avuto dei disguidi bancari, infatti l’importo della rata viene trattenuto a monte, direttamente dallo stipendio, quindi la banca ha la garanzia di venir rimborsata, e non può eccedere un quinto dello stipendio. Se ci sono altre trattenute in busta paga il computo totale non può eccedere il 50% dello stipendio netto, e nella rata sono comprese anche tutte le spese accessorie, istruttoria e assicurazione in caso di morte ed invalidità. Nel caso del finanziamento di IBL, il Taeg è discreto, anche se come cessione del quinto si possono trovare interessi più bassi, ed è indirizzato ai lavoratori lavoratori dipendenti e pensionati. La durata può variare da un minimo di 24 mesi a 120 mesi. Anche se come i finanziamenti con cessione del quinto presenta il vantaggio di non essere vincolato ad un acquisto specifico, ma può essere un semplice finanziamento per liquidità.

Pur essendo indirizzato anche ai dipendenti statali, per questi rimangono imbattibili le condizioni praticate dai prestiti agevolati inpdap, quindi conviene, a meno di emergenze, mettersi in lista di attesa ed aspettare il proprio turno. Le condizioni non sono del tutto negative, ma conviene cercare altrove se si sta cercando un finanziamento ad esempio per l’acquisto dell’auto (si possono trovare finanziare appositamente dedicate che non superano il 6-6,5%). Non lasciarsi trarre in inganno dal Taeg decrescente con il crescere degli importi, in quanto la differenza è dovuta all’impatto delle spese accessorie e di istruttoria: spese fisse che si ‘perdono maggiormente nel computo complessivo di importi maggiori’.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*