Ibrahimovic si mette a nudo | Notizie.it
Ibrahimovic si mette a nudo
Lifestyle

Ibrahimovic si mette a nudo


Tra due settimane uscirà sia in Svezia che in Italia, “Racconto tutto, mi metto a nudo”, la biografia di Zlatan Ibrahimovic.
Il libro farà discutere molto, soprattutto per l’attacco del calciatore a Guardiola, tecnico del Barcellona, squadra in cui Ibra ha fatto di tutto per andare ai tempi in cui vestiva la maglia dell’Inter e da cui poi è “scappato”, per approdare a Milano sponda rossonera. Peccato, però, che il Barca, anche senza di lui, abbia continuato a vincere, anzi, stravincere.
Nel primo capitolo della biografia, pubblicato in esclusiva dal quotidiano svedese Aftonbladet, Zlatan racconta l’anno trascorso in Catalogna (2009/2010). Dopo essere arrivato, diventa subito nero. Colpa del rapporto con Guardiola. Ibra non gliele manda a dire: “Sei senza cogl***i. Ti caghi addosso davanti a Mourinho! Vaffa…!”. E non solo: “Io sono una Ferrari, ma mi guidi come se fossi una Fiat”. Guardiola non gli rivolgerà più la parola.

Lo spogliatoio fatto di campioni in Spagna è sottomesso, tutti se ne stanno zitti, pure lui diventa “troppo buono”. Meglio andare via: “Messi ha cominciato a parlare, chiedendo un altro ruolo, le cose sono cambiate, Guardiola ha preferito accontentare lui”.
L’arrivo in Italia gli porta lo scudetto, per lui che ama essere eccessivo e guidare “sempre come un pazzo. “Ho guidato a 325 chilometri all’ora, lasciandomi dietro la polizia. Ho fatto così tante cazzate che non oso pensarci”.
Per il momento Guardiola non risponde, lo fa Messi attraverso il Mundo Deportivo: “Se ha avuto qualche problema, l’ha avuto con Guardiola, non con noi, con me. Io con Ibra stavo bene”. Probabilmente era un “amore” a senso unico…

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche