Le Iene: "Fico ha una colf in nero?", lui nega
Le Iene: “Fico ha una colf in nero?”, lui nega
Cronaca

Le Iene: “Fico ha una colf in nero?”, lui nega

fico

Il servizio andrà in onda domenica 29 aprile, ma i suoi contenuti sono stati ampiamente anticipati.

Nella puntata delle Iene del 29 aprile andrà in onda un servizio, realizzato da Marco Occhipinti e Antonino Monteleone, che riguarda Roberto Fico, Presidente della Camera ed esponente di spicco del Movimento 5 Stelle. L’inchiesta si occupa delle dichiarazioni rilasciate prima da una collaboratrice domestica e poi dal presidente della Camera, contraddittorie tra loro. Si legge sul sito web della trasmissione di Mediaset: “Roberto Fico (…) ha una colf pagata in nero nella sua casa di Napoli? Lui nega, a noi una segnalazione ha raccontato tutta un’altra versione”. Le anticipazioni del programma sono state riportate anche da buona parte della stampa nazionale.

La versione di Fico

Tutto inizia quando il programma di Mediaset riceve una segnalazione anonima, secondo la quale, nella casa di Napoli dove Fico vive con la compagna, lavorerebbe “una colf in nero”. Ilfattoquotidiano.it ha riportato alcuni stralci: a quanto afferma la fonte anonima, la donna abita nel palazzo accanto e “ha un gran bisogno di lavorare”. Antonino Monteleone interpella così il Presidente della Camera.

“Ho una collaboratrice domestica qui a Roma assunta con regolare contratto, ma non ho altri collaboratori domestici nella casa della mia compagna a Napoli” dice Roberto Fico. Il deputato pentastellato, nei giorni in cui è stato intervistato dalle Iene, è incaricato dal Presidente della Repubblica di verificare se ci siano possibilità effettive di dialogo tra Movimento 5 Stelle e Partito Democratico. Sono giorni politicamente delicati. Le Iene però trovano il modo di parlargli il 25 aprile, sotto la casa romana del parlamentare.

fico iene

La versione della donna

Antonino Monteleone, prima di contattare Fico e sentire la sua versione, è già stato a Napoli. Il giornalista parla con una donna di nome Imma. Quanto detto dalla giovane da un lato smentisce categoricamente quanto è stato denunciato ma, dall’altro, contraddice quanto sostenuto da Fico. Imma, ripresa con una telecamera nascosta, afferma di lavorare nella casa dell’esponente pentastellato da cinque anni, come baby-sitter, di avere un contratto regolare da cinquecento euro al mese con turni dal lunedì al venerdì. “Loro ci tengono molto a queste cose” riferisce Imma intendendo che Roberto Fico si preoccupa affinché le norme siano rispettate. La frase perciò contraddice quanto sostenuto dal politico: “(…) Non ho collaboratori domestici a Napoli”. L’inviato delle Iene a quel punto mostra l’intervista realizzata a Napoli. Il Presidente della Camera spiega che Imma è un’amica della sua compagna e, in quanto tali, le due si aiutano a vicenda: “Vanno spesso a fare la spesa insieme, le presto la macchina e magari Imma le fa qualche servizio”. Cioè non nega che la donna faccia anche qualche lavoro domestico, ma senza impegno.

Un altro caso

La trasmissione televisiva incalza il deputato citando un ragazzo di nome Roman, ucraino e senza regolare permesso di soggiorno. Il giovane, che non è stato possibile rintracciare, avrebbe lavorato sempre nella casa della compagna di Fico a Napoli; poi sarebbe stato allontanato quando l’esponente dei 5 Stelle è stato eletto Presidente della Camera, per evitare che la situazione gli creasse qualche imbarazzo. Fico risponde di aver fatto un atto di beneficenza verso Roman che ha voluto sdebitarsi, di sua iniziativa, svolgendo anche qualche lavoro in casa. Un gesto di gratitudine insomma, non un lavoro in nero.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Xiaomi Watch Xiaomi Huami Amazfit Bip Smartwatch White Cloud
81 €
Compra ora
Plantronics Cuffie Auricolari Backbeat Fit
89.99 €
99.99 € -10 %
Compra ora
Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora
Foppapedretti Segg. Auto Babyroad
63 €
77 € -18 %
Compra ora