Il blues di Kelly Rucker e The Bluesession a Quartu - Notizie.it
Il blues di Kelly Rucker e The Bluesession a Quartu
Sardegna

Il blues di Kelly Rucker e The Bluesession a Quartu

Arriva in Sardegna una tra le migliori voci nel panorama blues internazionale, Kelly Rucker. L’artista si esibirà all’Arena Beach del Poetto di Quartu Sant’Elena (Cagliari) venerdì 29 luglio, a partire dalle ore 21.30, con ingresso gratuito. Un’occasione davvero unica per vedere dal vivo questo incredibile talento. Insieme a Kelly Rucker ci saranno The Bluesession, band di musicisti della scena rockblues sarda e cagliaritana.

Kellie è un vero talento, nel corso di una carriera che dura da più di vent’anni ha collaborato con leggende del calibro di Dizzy Gillespie, Stephen Stills, Albert Collins, James Cotton, ZZ Top, Dan Hicks, Warren Zevon, Little Feat e BB King. La sua voce e il suo potente canto sono un ingrediente chiave nelle sue recenti registrazioni e spettacoli dal vivo insieme al candidato al Grammy Jon Butcher. Ha collaborato anche con artisti diversi come Coco Montoya, LA Guns, Corey Stevens e BB Chung King e il Buddaheads Urlando.

Insieme a Kellie ci saranno i BLUESESSION, band di musicisti della scena rockblues sarda e cagliaritana: Vittorio Pitzalis, voce, chitarra e dobro; Domenico Cocco, chitarra, Angelo Sesselego, contrabasso, Simone Murru, armoniche blues, Giovanni Scano(batteria, percussioni washboard) rappresentano la formazione attuale di un progetto che nasce nel 2006 ed esordisce nello stesso anno al Marina Cafè Noir di Cagliari.
Negli anni percorrono le strade della jamsession e incontrano e collaborano con autori e appassionati di blues nei diversi palchi dei festival di musica tra i più importanti della Sardegna, Calagonone Jazz, Jazz Expò-Cagliari, Mama Blues (Nureci-OR) Aspettando Jazz expò, Cagliari e incontra autori e giornalisti come Francesco Mandica(Roma) nonchè ospita nei suoi concerti tra i più attivi musicisti di genere del panorama isolano e talvolta nazionale (come i Mississippimood – Roma).

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*