×

Il calendario delle riaperture: da maggio potrebbe tornare la zona gialla

Il governo si appresta a stilare un calendario delle riaperture per il mese di maggio: ci si attende il ripristino della zona gialla.

Calendario riaperture maggio

Prima di tenere la conferenza stampa sul Def e lo scostamento di bilancio, il Premier Draghi presiederà una cabina di regia in cui il governo inizierà a stilare il calendario delle riaperture da inserire nel decreto di maggio. Dopo la festa dei lavoratori, che con molta probabilità verrà trascorsa in zona rossa come le precedenti, potrebbero ritornare le zone gialle dopo mesi.

Nelle zone con meno contagi e più anziani vaccinati i ristoranti potrebbero riaprire almeno a pranzo e si potrà circolare all’interno della propria regione.

Il calendario delle riaperture

Il progredire della campagna vaccinale e la discesa, per quanto lenta, della curva del Covid, ci consentono di impostare un calendario“, ha ragionato il capo dell’esecutivo con i suoi ministri. Prima di definire date vuole però visionare i dati sulla situazione epidemiologica e l’andamento della campagna vaccinale.

Queste per ora le ipotesi di un possibile cronoprogramma:

  • il 3 maggio potrebbe tornare la zona gialla;
  • sempre a inizio maggio potrebbero riaprire palestre, piscine, centri sportivi al chiuso, fiere e congressi nelle regioni in fascia gialla. Il governo dovrà poi discutere su come comportarsi con bar e ristoranti e con il coprifuoco, che dovrebbe comunque rimanere alle 22;
  • dal 15 maggio o da inizio giugno potrebbero tornare consentiti gli spostamenti tra regioni, anche se su questo fronte non ci sono ancora certezze;
  • l’11 giugno si tornerà allo stadio in occasione della partita Italia-Turchia dopo l’ok del governo alla presenza del pubblico nelle partite di Roma per gli Europei.

    Con il ritorno dei tifosi sugli spalti, potrebbero ripartire anche concerti e spettacoli dal vivo con il 25-30% della capienza. “Stiamo lavorando per garantire l’apertura massima possibile, spero che il Cts dica sì, ha annunciato Franceschini”.

Contents.media
Ultima ora