Il Consiglio Europeo estende la durata del programma Euratom fino al 2013 - Notizie.it
Il Consiglio Europeo estende la durata del programma Euratom fino al 2013
Nucleare

Il Consiglio Europeo estende la durata del programma Euratom fino al 2013

Il Consiglio Europeo ha deciso per il prolungamento del programma quadro Euratom per la ricerca e la formazione nel campo dell’energia nucleare per altri due anni, fino alla fine del 2013.

Il prolungamento si è reso necessario per allineare il programma di Euratom, in origine desinato a chiudersi alla fine dell’anno in corso, al ciclo finanziario dell’Unione Europea, che ha invece il 2013 come data finale.

La discrepanza tra le due date è dovuta al fatto che i programmi gestiti da Euratom avrebbero una durata quinquennale, mentre il ciclo finanziario UE si basa su una durata di sette anni.

Il programma quadro Euratom comprende due diversi tipi di attività:

1. Azioni indirette, nei campi della ricerca nucleare (fissione e fusione), della sicurezza e della proteione dalle radiazioni. In particolare, le attività di ricerca nel campo della fusione nucleare includono, come obiettivo centrale, la costruzione di ITER (International Thermonuclear Experimental Reactor o reattore termonucleare Sperimentale Internazionale), un grande centro di ricerca che si pone l’obiettivo di dimostrare la possibilità scientifica e tecnica della produzione di energia attraverso la fusione nucleare.

2.

Azioni dirette, attraverso il lavoro svolto dal Joint Research Centre, di cui l’Italia ospita una delle sedi principali a Ispra, sul lago Maggiore, nel campo della gestione e del trattamento dei rifiuti e delle scorie nucleari, il loro impatto ambientale, la sicurezza.

Le attività nel campo della fissione nucleare sono in linea con l’obiettivo di innalzare i livelli di sicurezza non solo della gestione delle scorie, ma anche di tutti gli altri usi delle radiazioni nell’industria e nella medicina.

Nelle sue attività, il JRC assicura il sostegno scientifico e tecnologico per la formulazione, l’implementazione e il monitoraggio delle politiche dell’Unione, con un particolare riferimento a tutti i temi che hanno a che fare con la sicurezza. Il JRC è un’istituzione indipendente attiva neli campi scientifici e tecnologici.

Per i due anni supplementari accordati ai programmi Euratom, il Consiglio Europeo ha stanziato un massimo di 2,5 miliardi di euro, compresi finanziamento aggiuntivi per il progetto ITER.

L’estensione accordata permetterà di continuare il contributo alla strategia denominata “Innovation Union”, a supporto dell’eccellenza scientifica e dell’accelerazione della diffusione delle principali innovazioni nei campi dell’energia nucleare, in particolare per quanto riguarda fusione e sicurezza nucleare, e continuerà a contribuire a rispondere alle sfide portate dai cambiamenti climatici.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche