×

Il figlio muore di tumore e suo padre spira di infarto poco dopo

La doppia tragedia di Lizzanello, dove il figlio 34enne muore di tumore e suo padre 68enne spira di infarto per il dolore soltanto due ore dopo

Giorgio Capone

Il figlio muore di tumore e suo padre spira di infarto poco dopo: un dolore immenso e tanta a commozione a Lizzanello in provincia di Lecce, dove scompaiono Giorgio ed Osvaldo Capone. Il giovane 34enne Giorgio era morto dopo aver combattuto per lungo tempo con un tumore.

I media spiegano che Giorgio era una persona particolarmente benvoluta nella comunità. Era attivo nel volontariato ed aveva prestato servizio in molti patronati. Da più di un anno però Giorgio si era ammalato di tumore, un male che alla fine lo aveva stroncato.

Il figlio muore di tumore e suo padre spira di infarto

E proprio nel mezzo delle tristissime incombenze per dare l’ultimo saluto a Giorgio è morto suo padre, il 68enne Osvaldo.

L’uomo era ricoverato nell’ospedale di Lecce a causa di una serie di problemi cardiaci seri e dopo sole due ore dalla morte del figlio ha abbandonato anche lui l’esistenza. Il signor Osvaldo era parimenti conosciuto in città per la sua attività di bancario e di persona al servizio della comunità in politica.

Una doppia tragedia che ha scosso tutti

E forse la somma emotiva della terribile doppia tragedia che ha colpito i due, la famiglia e la comunità l’ha sintetizzata, come scrive Repubblica, proprio l’agenzia funebre che ha dovuto prendere in carico la seconda liturgia di commiato terreno: “Il padre Osvaldo raggiungerà oggi il figlio Giorgio nell’abitazione della famiglia.

I funerali di entrambi saranno celebrati domani, con partenza dalla casa paterna dove risiedevano, per raggiungere la chiesa della Santissima Addolorata, alle 15.30”.

Contents.media
Ultima ora