Il Financial Times non condivide la politica di Apple relativa alle sottoscrizioni per prodotti editoriali
Scienza & Tecnologia

Il Financial Times non condivide la politica di Apple relativa alle sottoscrizioni per prodotti editoriali

A differenza del “New York Times” che ha sposato in pieno il modello offerto da Apple per la gestione delle sottoscrizioni all’interno delle applicazioni (in-app subscription), il “Financial Times” (altro storico giornale finanziario) fa sapere che non gradisce affatto il sistema creato per l’iPad, in quanto non permetterebbe al giornale stesso di avere un contatto diretto con i propri lettori. Apple non dà infatti alle varie case editrici le informazioni ed i dati degli utenti, ma consegna loro soltanto il ricavo delle vendite (decurtato ovviamente della percentuale che Apple stessa si tiene).

Questo è il pensiero esternato da Rob Grimshaw durante un’intervista concessa nella giornata di ieri all’agenzia Reuters. “Non vogliamo perdere il nostro contatto diretto con i nostri abbonati”, ha affermato Grimshaw, lasciando pensare che non ci sia spazio per eventuali negoziazioni, a meno che Apple non decida di accontentare gli editori della carta stampata.

Grimshaw era convinto che le trattative sarebbero andate nel verso giusto, ma “se scopriamo che uno o l’altro canale non è coerente con il modo in cui facciamo business, c’è un vasto numero di altri canali disponibili per noi”, ha aggiunto il direttore di FT.com. Grimshaw ha sottolineato che il suo giornale ha “un gran rapporto con Apple”, nonostante le divergenze a proposito delle politiche per il servizio di sottoscrizione.

Per cercare di rimediare, il FT ha già sviluppato un nuovo modello alternativo per l’abbonamento ai contenuti online, che garantisce alla testata editoriale circa il 40% degli incassi totali.

Di conseguenza, la dirigenza ritiene che avrebbe solo da perdere sposando la causa Apple e preferisce, quindi, proseguire sulla propria strada.

© Riproduzione riservata

1 Commento su Il Financial Times non condivide la politica di Apple relativa alle sottoscrizioni per prodotti editoriali

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche