×

IL FREDDO SOSPIRO DI MUNCH

default featured image 3 1200x900 768x576

In questo freddo inverno consoliamoci nell’attesa dell’estate e andiamo a respirare un po’ d’aria del freddo scandinavo, grazie a questa straordinaria mostra che ha come protagonista il creativo e maliconico Edvard Munch (Løten, 12 dicembre 1863 – Ekely, 23 gennaio 1944), il massimo esponente del Decadentismo ed Espressionismo.

La mostra, intitolata “Munch e lo spirito del Nord. Scandinavia nel secondo Ottocento” è ospitata nella prestigiosa Villa Manin, circondata da un’ampia zona verde e da scuderie che ne fanno da cornice, a Passariano, nel Comune di Codroipo, in provincia di Udine, in uno dei monumenti artistici più significativi del Friuli Venezia Giulia.

La Villa ci fa viaggiare lontano nel tempo e nello spazio portandoci in una fredda Scandinavia, mostrandoci gli artisti che le hanno reso grazie, come in danese Hammershøi, il finlandese Akseli Gallen-Kallela, gli svedesi Zorn o Prince Augen, il norvegese Krohg..

Moltissimi gli artisti a cui è dedicata la mostra molto realistica, capace di emozionare anche chi non è un esperto d’arte.

Ovviamente non può mancare Munch, famoso ai profani per “L’urlo”, che qui con le sue linee precise, dai colori vellulati, luminosi e dai tratti timidi mostra un artista che non è più il maliconico dalle ombre scure ma si trova rigenerato come la neve sciolta dai raggi del sole.

La mostra ospiterà questi grandi maestri fino al 6 marzo 2011munch 300x144.

Un caro abbraccio.

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Redazione Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora