×

Il medico della peste

Una figura inquietante

Lo strano signore mascherato che vedete raffigurato nella stampa settecentesca riportata in foto, per quanto possa in un primo momento destare ilarità a causa del buffo abbigliamento, è, in realtà, una triste figura del passato, ovvero il medico della peste, l’unico individuo che poteva toccare i malati affetti da questo terribile morbo durante lo scoppio delle epidemie, che a periodi alterni, hanno sconvolto l’Europa mietendo migliaia di vittime.

Egli si aggirava tra i moribondi e i sospetti malati posti in quarantena indossando un lungo mantello nero che lo copriva fino ai piedi e un cappello a falda piuttosto larga anch’esso nero; all’interno della maschera, su cui era poggiato un paio di occhiali, poneva delle erbe aromatiche che avevano il compito di profumare e purificare l’aria.

Non toccava gli appestati con le mani, ma solo con un lungo e sottile bastone di legno.

La strana e un po’ spettrale immagine del medico della peste, accompagnò le lunghe e dolorose giornate veneziane seguite alle tremende epidemie degli anni 1347-49, 1575-77, 1630-31; oggi, per fortuna, si può ancora incontrare a Venezia, ma solo come maschera del suo celebre Carnevale.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche