×

Il ministro Giovanardi al museo della memoria di Ustica

Condividi su Facebook

Il sottosegretario Giovanardi sostiene che il Dc9 Itavia sia caduto per un’esplosione. E lo dice proprio mentre visita quel bellissimo museo che contiene l’installazione permanente di Christian Boltanski.

I resti dell’aereo sono ricomposti e illuminati da 81 lampade e “sonorizzati” da frasi sussurrate. Il quotidiano che infrange la tragedia. E in quest’atmosfera unica, Giovanardi sfodera la sua ipotesi su Ustica.

Lo aveva già detto a giugno e oggi come allora i parenti protestano.

Perchè – questo è scritto nella memoria di questa città e non solo – l’aereo è caduto nel corso di una battaglia aerea. Daria Bonfietti, presidente dell’associazione in memoria delle vittime, è lapidaria quando dice “Mente sapendo di mentire“.

E la parola mentire, in questa storia come in altre, richiama alla mente azioni di depistaggio, intrecci eversivi, intrighi, giochi di potere, riscrittura della storia.

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Redazione Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.