×

Il nuovo pericolo di escalation con la Nato: i droni russi fuori controllo

Dalla Croazia fino alla Polonia e addirittura nei cieli della Romania: il nuovo pericolo di escalation con la Nato sono i droni russi fuori controllo

Un drone russo Orion da sorveglianza: molti sono stati riconvertiti per l'attacco

Il nuovo pericolo di escalation con la Nato nella guerra di Mosca a Kiev è rappresentato dai droni russi fuori controllo. Di fatto e dopo qualche iniziale titubanza di Vladimir Putin i cieli ucraini pullulano di Uav militari e sono stati già tre gli incidenti di sconfinamento.

Il pericolo maggiore è rappresentato dalla naturale direttrice d’attacco della Russia, cioè da est verso ovest, il che significa che se prima i droni, con il loro raggio d’azione relativamente limitato, operavano su un teatro di guerra “riconosciuto”, man mano che i militari russi puntano ad occidente gli stessi rischiano di cadere dove non dovrebbero ed innescare le risposte dei paesi Nato.  

Droni russi fuori controllo e guerra che va ad ovest

Purtroppo è già successo e molto stanno pesando anche le veloci riconversioni da parte di Mosca di droni originariamente adibiti a sorveglianza. Il primo caso di sconfinamento si è verificato avvenuto la scorsa settimana: un drone non identificabile aveva sorvolato i cieli della Croazia e si era schiantato a Zagabria

Uno sconfinamento anche “vicino” ai nostri piloti

Poi secondo il Wall Street Journal, un drone russo invece è stato abbattuto dell’esercito ucraino dopo che pare fosse arrivato da una ampia “U” che lo aveva portato nello spazio aereo polacco.

Un terzo drone ha poi sorvolato lo spazio aereo della Romania, dove tra l’altro sono in volo di policy defense i nostri otto Eurofighter

Contents.media
Ultima ora