Il petrolio a quota 90. Speculazioni dietro la benzina record - Notizie.it
Il petrolio a quota 90. Speculazioni dietro la benzina record
Economia

Il petrolio a quota 90. Speculazioni dietro la benzina record


Il prezzo del petrolio ai massimi dal 2008, mentre la benzina sulle strade italiane arriva a costare 1,45€ al litro. L’aumento dei prezzi alla pompa non è pero’ dovuto alla crescita di valore dei futures sul barile. Sul lievitare dei prezzi del carburante diverse associazioni di consumatori hanno chiesto un’indagine all’Antitrust, indicando i distributori come responsabili. Mentre a Wall Street gli aumenti sono secondo i tecnici fisiologici, e anzi il greggio dovrebbe continuare a crescere.

I prezzi della benzina sono in costante crescita da diversi giorni, ma anche sul lungo periodo i rincari per gli automobilisti italiani sono stati impressionanti. Già una settimana fa il Codacons definiva i listini dei prezzi di benzina e diesel “astronomici”. Gli facevano eco Adusbef, Cosumatori e altre associazioni. Oggi i prezzi più alti si pagano alla Tamoil (1,455€ al litro la benzina e 1,334 il diesel) mentre i più bassi si trovano da Esso (1,440 e 1,321). Le associazioni hanno presentato diversi esposti denunciando l’aumento ingiustificato dei prezzi nelle ultime settimane all’authority.

Negli ultimi 10 anni il prezzo della benzina è salito del 35% e quello del gasolio del 40%. I responsabili andrebbero ricercati nei distributori, che potrebbero aver coordinato un aumento dei prezzi in vista delle festività. Anche i prezzi internazionali di fornitura per l’area del mediterraneo sono in forte rialzo, provocato dalle grandi compagnie. L’accusa è sempre la solita, storica, di cui il settore è spesso imputato: pochi operatori che fanno cartello e speculano sul prezzo di un bene dalla bassa elasticità.
Quello che invece sta succedendo al barile è un rialzo largamente previsto. Il prezzo del greggio è stato tenuto basso per molto tempo e dopo un po di altalena dovrebbe continuare a crescere. Secondo le analisi di diversi quotidiani economici il superamento della soglia dei 100$ al barile non sarà repentino ma comunque inevitabile. Ma sarà solo sul lungo periodo che ciò determinerà un nuovo salasso per chi è costretto ad usare l’auto; che si conferma oltre che pericolosissima (12 morti al giorno in Italia) sempre più dispendiosa.

Daniele De Chiara

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Leggi anche

Apple iPhone 6s Plus 32GB Grigio - Grey
439 €
Compra ora
Prozis Corehr - Smartband Con Cardiofrequenzimetro
24.99 €
41.67 € -40 %
Compra ora
Diadora Cyclette Lilly Rigenerata
79.95 €
173 € -54 %
Compra ora
Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora