Il ponte dell'Immacolata in Umbria
Il ponte dell’Immacolata in Umbria
Viaggi

Il ponte dell’Immacolata in Umbria

Immacolata in Umbria

Se state cercando una meta per il prossimo ponte dell'Immacolata, provate a considerare l'Umbria. È una regione che celebra il Natale come nessuna. Ecco perché.

Con le festività natalizie in arrivo, è ora di pensare a come trascorrere il ponte dell’Immacolata. Se ancora non avete in mente alcuna meta, provate a prendere in considerazione qualche destinazione meno battuta in Italia. Ci sono moltissimi borghi e paesini che durante il Natale si vestono a festa, regalando atmosfere da favola. Tra le regioni più ricche di scenari di questo tipo c’è senz’altro l’Umbria. Con i suoi paesini incastonati tra i monti e le cittadine ricche di storia, l’Umbria è una meta perfetta per inaugurare le festività. Vediamo cosa offre questa regione al centro della Penisola e quali iniziative vengono organizzate per l’Immacolata in Umbria.

L’ Immacolata in Umbria

L’Umbria è una regione con un fortissimo retaggio storico e culturale. Le sue tradizioni e il suo folklore si tramandano da secoli e il Natale non è che una delle tante occasioni che la regione sfrutta per metterle in mostra. Se vi piace trascorrere il ponte dell’Immacolata avvolti dall’atmosfera calda e suggestiva del Natale, l’Umbria fa al caso vostro, decisamente.

Non avrete che l’imbarazzo della scelta. Dalle città più grandi ai piccoli borghi, la regione si illumina con lucine e alberi, e si arricchisce con presepi e mercatini. Le celebrazioni natalizie regalano atmosfere magiche in moltissime chiese della zona, e la loro magnificenza non fa che amplificarne la suggestione. Come orientarsi, dunque? Ecco qualche suggerimento.

I mercatini di Natale in Umbria

Se siete tra coloro che vanno in brodo di giuggiole tra le bancarelle artigianali dei mercatini, l’Umbria riuscirà a sorprendervi. Perugia e Gubbio offrono mercatini colorati e pieni di regali. L’atmosfera è resa indimenticabile dalle bellissime location. Entrambe le città, infatti, hanno un patrimonio storico e artistico ricchissimo, che potrete scoprire dopo il vostro tour tra i banchi. La tradizione culinaria umbra delle feste, inoltre, è qui esposta in tutta la sua magnificenza. Non fatevi scappare, per esempio, una fetta di torciglione, il dolce natalizio tipico.

I concerti di Natale

In Umbria, la tradizione dei concerti natalizi è ancora molto diffusa.

Tutte le principali città offrono spettacoli canori degni di nota. Assisi, Perugia e Città di castello ospitano cori gospel e suonatori di strada che suonano canzoni di Natale nelle piazze o nelle chiese principali. Scegliete quello che fa per voi e andate ad assistere a uno degli spettacoli che meglio riuscirà a farvi calare bell’atmosfera natalizia.

I presepi

L’Immacolata in Umbria significa presepe. E può, in effetti, la terra di San Francesco d’Assisi non offrire una degna varietà di splendidi presepi? No, è ovvio. Certo, se volete vedere qualche presepe dovrete fermarvi anche per il Natale, ma ne vale la pena. Ce ne sono di moltissimi tipi, sia viventi che non, costruiti con materiali diversi. A Massa Martana, per esempio, viene imbastito un presepe di ghiaccio molto grande con effetti di luce molto scenografici. Se amate le ambientazioni storiche, invece, non lasciatevi sfuggire l’occasione di visitare il presepe vivente di Rasiglia.

Tutto il paese diventa il set per una riproposizione storica di usi e costumi di 2000 anni fa.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche