Il popolo di internet si stringe attorno a Niccolò Fabi - Notizie.it
Il popolo di internet si stringe attorno a Niccolò Fabi
Musica

Il popolo di internet si stringe attorno a Niccolò Fabi

La commossa partecipazione di migliaia di persone su Facebook al dolore del cantante romano dopo la tragedia che lo ha colpito

Che ci fosse qualcosa di serio dietro quei “sopraggiunti problemi familiari” con cui Niccolò Fabi aveva motivato la sospensione dei suoi concerti (notizia data in un precedente post) c’era da aspettarselo, ma nessuno avrebbe mai immaginato che la cosa assumesse i contorni di una tragedia inconsolabile.
La morte prematura, inaspettata della figlioletta strappata alla vita da una meningite fulminante ha scatenato una straziante “gara” di soliderietà su Facebook, dove il popolo del web ha testimoniato il suo affetto per l’intera giornata di ieri, continuando a farlo anche oggi. Alle 16,40 di ieri pomeriggio i messaggi sulla bacheca di Fabi erano 1820, due ore più tardi erano saliti a oltre 2000. I pollici all’insù che certificano il gradimento sono balzati di minuto in minuto da 920 a 1300. Un grande abbraccio virtuale con cui il popolo di internet si è stretto intorno all’artista romano in un momento così drammatico.
Commossi e affettuosi i messaggi sulla sua bacheca: “Piccolo angelo veglia su papà e mamma“, scrive Lina; “Nessun genitore dovrebbe mai sopravvivere alla scomparsa di un figlio” (Maverick); “Forza Niccolò, il paradiso ha un angelo in più adesso” (Giulia); “Speriamo di rivederti presto cantare, apprezziamo tutti la tua sensibilità e finezza di cuore” (Debora); “Mi auguro che ci siano parole che fanno bene” (Marcello); “Sapere che tanta gente ti dà conforto è un grande gesto” (Franceschina); “Condoglianze da padre a padre” (Walter). Una sfilza di frasi che dopo le otto e mezza di sera sono lievitate a 2.933 tra commenti, abbracci, messaggi di cordoglio e parole affettuose.

E sono decine e decine le persone che stanno scaricando la canzone scritta due anni fa e dedicata alla piccola Olivia.

Attesa e inaspettata arriva la seconda vita, in quell’istante in cui si taglia il velo e sei dall’altra parte“, sono le prime – tragicamente profetiche – parole del brano: per la piccola Olivia, purtroppo, la “seconda vita” è arrivata troppo presto.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche