> > Il portavoce di Zelensky: "Davvero Berlusconi si fida di Putin?"

Il portavoce di Zelensky: "Davvero Berlusconi si fida di Putin?"

Zelensky risponde a Berlusconi

Ma Berlusconi smentisce il racconto su Putin: "Riferivo quello che alcuni raccontano senza nessuna adesione del mio pensiero a quel racconto"

Le frasi di Berlusconi su Putin pronuciate nel suo intervento nella trasmissione condotta da Bruno Vespa, hanno suscitato la reazione di Kiev.

Ma il Presidente di Forza Italia smentisce: “Mie parole travisate”

Polemiche dopo la frase di Berlusconi su Putin

A cominciare da Calenda che lo ha attaccato su facebook – “Vergognati e scusati ha scritto il leader del ‘Terzo Polo’ su facebook – le frasi di Silvio Berlusconi su Putin durante l’ultima puntata di “‘Porta a Porta’, hanno suscitato numerose polemiche.

La replica da Kiev

E come era prevedibile aspettarsi è arrivata puntuale la dura replica da Kiev affidata a Seriiy Nykyforov, portavoce di Volodymyr Zelensky.

“Vi ricordiamo che il presidente della Russia è al potere da più di 20 anni”,ha affermato – “Ha ucciso o imprigionato tutti i suoi avversari politici. Ha mandato un esercito di assassini, stupratori e nel territorio di uno Stato sovrano. Ha organizzato un massacro in Siria, è responsabile dell’abbattimento di un aereo passeggeri con trecento persone nel 2014. E ora minaccia il mondo con le armi nucleari. Quindi, se abbiamo capito bene, Silvio Berlusconi si fida di lui e usa il suo esempio per definire chi è persona rispettabile e chi non lo è?”

La smentita di Berlusconi

Berlusconi ha però smentito l’interpretazione che a suo avviso, i media nazionali e internazionali, hanno dato alle sue parole:

“Bastava vedere tutta l’intervista – e non solo una frase estrapolata, sintetica per motivi di tempo, come si sa la semplificazione a volte è errata – per capire quale sia il mio pensiero, che peraltro è noto da tempo” ha affermato il presidente di Forza Italia su Facebook.,“Riferivo quello che alcuni raccontano senza nessuna adesione del mio pensiero a quel racconto.

Forse sono stato frainteso facevo solo il ‘cronista’ riferendo il pensiero di altri. L’aggressione all’Ucraina è ingiustificabile e inaccettabile, la posizione di Forza Italia chiara e netta: non potremo mai in nessun modo e per nessuna ragione rompere la nostra partecipazione all’Unione europea e all’Alleanza atlantica”.