> > Il post provocatorio dell'ambasciata russa a Roma: la foto di un Lince italia...

Il post provocatorio dell'ambasciata russa a Roma: la foto di un Lince italiano distrutto a Kiev

Lince italiano

L'ambasciata russa a Roma si intromette nel dibattito politico italiano sull'invio di armi in Ucraina: il post provocatorio

Nello stesso giorno in cui a Montecitorio si discute sulla proroga dell’invio di armi all’Ucraina, la Russia continua a insinuarsi nel dibattito politico italiano.

Stavolta lo fa in modo provocatorio: una foto di un mezzo italiano distrutto a terra a Kiev.

La provocazione russa sulla destinazione dei soldi italiani

«Made in Italy. L’auto blindata Lince MLV consegnata all’esercito ucraino vicino ad Artiomovsk (Bakhmut). Tutti i contribuenti italiani sono felici con tale destinazione dei loro soldi?» commenta su Facebook l’ambasciata di Mosca a Roma. La foto del blindato distrutto sta facendo il giro del web e, a metà tra l’amarezza e il sarcasmo, fa chiaro riferimento al fatto che il blindato sia stato pagato con i soldi degli italiani e sia stato inviato nella capitale ucraina.

La foto del Lince MLV

Si tratta di un’immagine scattata dall’alto – probabilmente da un drone – dell’auto blindata Lince MLV: schiacciata a terra e con le gomme sgonfie, il mezzo appare completamente impantanato nel fango di quella che sembra essere la strada di un villaggio. Intorno al veicolo, il deserto. Il silenzio dato dalla mancanza di uomini è stato colmato dai rumori assordanti dei continui bombardamenti. E in guerra suoni e rumori diventano immagini.

Come questa.