×

Il principe Harry si confessa: “Bevevo per non pensare a mia madre”

In una nuova intervista a Oprah Winfrey, il prinicipe Harry è tornato a ricordare il periodo buio dopo la morte di Lady D

principe harry
principe harry

Un’altra intervista decisamente scioccante è quella rilasciata dal solo principe Harry a Oprah Winfrey. Riferendosi al proprio stato dopo la morte improvvisa di Lady D, il duca di Sussex ha infatti rivelato: “Bevevo in un giorno tanto alcol quanto se ne beve in una settimana.

Non perché mi divertissi, ma perché cercavo di nascondere il dolore”.

Harry confida le proprie sofferenze

Il principe Harry ha dunque approfondito per la prima volta l’argomento relativo alla sua incapacità di elaborare il dolore per la morte della madre. A tutto ciò si aggiunga poi il senso di impotenza per non averla saputa proteggere, che lo ha portato alla dipendenza da droghe e alcol per affogare il dolore. Il nipote di Elisabetta II ha anche sottolineato la propria soggezione nei confronti del clima a palazzo reale, dove “ogni richiesta d’aiuto era stata accolta con silenzio totale, totale abbandono”.

Ricordando sempre la triste vicenda di sua madre Diana, Harry ha infine riportato alla memoria “il ticchettio delle telecamere e il lampeggiamento delle telecamere”, che ancora gli fanno ribollire il sangue. “Mi fa arrabbiare e mi riporta a quello che è successo a mia madre e alla mia esperienza da bambino”, ha ammesso ancora il principe inglese. Che pure quando ha conosciuto la sua futura quanto contestata moglie Meghan Markle, si è sentito inseguito dalla stampa allo stesso modo di quanto era successo alla principessa Diana.

Contents.media
Ultima ora