×

Il sindaco di Kiev: “Attacco non stop ma noi siamo pronti a morire per l’Ucraina”

La sfida aperta che il sindaco di Kiev lancia alla Russia ed in particolare a Putin: “Attacco non stop ma noi siamo pronti a morire per l’Ucraina”

Il sindaco Vitali Klitschko in mimetica

Il sindaco di Kiev Vitali Klitschko lo ha detto molto chiaramente: “Contro di noi un attacco non stop ma noi siamo pronti a morire per l’Ucraina”. L’ex pugile e scacchista primo cittadino della capitale ucraina dal 2014 parla del futuro del paese e lo vede in Europa “senza discussioni”.

Ha spiegato Klitschko: “Kiev è sotto un attacco non-stop da parte delle truppe russe ma noi siamo pronti a combattere e pronti a morire per il nostro paese, per le nostre famiglie perché è la nostra casa”. 

Il sindaco e l’attacco non stop alla sua Kiev

E ancora: “È il nostro futuro e qualcuno vuole entrare nelle nostre case e rubarci il futuro“. Poi il sindaco si è rivolto direttamente al presidente russo Vladimir Putin ed ha ribadito che il suo paese non vuole il ritorno di Mosca: “Noi vediamo il nostro futuro come un paese europeo, moderno e democratico.

Questo è tutto. Nessuna discussione”. 

L’aviazione russa incenerisce una base

Secondo il Guardian nelle prime ore del mattino di oggi, primo marzo, una base militare ucraina nei pressi di Kiev è stata incenerita da un attacco aereo sferrato la notte scorsa dalle forze russe. Per le strade di Brovary poi, dove la base è allocata, ci sono soldati che sono alle ricerca di eventuali superstiti di quell’attacco dall’aria con razzi ad alto potenziale.

Pare che il posto di blocco della base e le garitte di ingresso siano stati centrati in pieno. 

Contents.media
Ultima ora