Il valzer delle succursali - Notizie.it
Il valzer delle succursali
Genova

Il valzer delle succursali

nullInevitabile, dopo che alcuni istituti superiori hanno conosciuto un impennarsi di iscrizioni. E siccome le scuole non si allargano come i vestiti, ecco la necessità di trovare, anche velocemente, nuovi spazi. Perché comunque settembre è dietro l’angolo e gli spostamenti devono essere tattici. Famiglie e studenti spesso non li gradiscono.

Sono tre le scuole superiori particolarmente alle strette, il liceo classico Mazzini diretto da Mario Pridieri, l’istituto Nautico San Giorgio, con Wladimiro Jozzi in presidenza e l’istituto Montale, che si divide con il Gaslini il dirigente scolastico Giovanni Vallebona. Centinaia di alunni per scuola. Al Mazzini di Sampiedarena, che fino a qualche anno fa era in crisi rischiando a volte anche l’accorpamento per scarsità di alunni, ecco che la scelta di adottare alcune classi di indirizzo linguistico ha ulteriormente incrementato il trend da tempo positivo. Anche l’agrario Marsano nella sede di Molassana avrebbe bisogno di più aule e immagina di aprire una sede a ponente.

Ma sono progetti spostati più in là. L’emergenza abita invece al liceo Mazzini (con sede a Sampierdarena) dove già lo scorso anno lo spostamento di alcuni classi aveva scatenato polemiche. Che succederà a settembre? Sarà il complesso di via Giotto, a Sestri, che ospita già il Bergese e il Rosselli ad aprire le porte a tre prime dell’indirizzo linguistico e a una seconda.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*