×

Il Venerdì Nero che fa felice gli americani

default featured image 3 1200x900 768x576
black friday

E’ oramai consolidata tradizione negli Stati Uniti che, il giorno dopo il giovedì del Ringraziamento, le grandi catene commerciali, e ultimamente anche i normali negozi, applichino forti sconti su tutta la merce, dando il via ufficiale all’inizio dello shopping natalizio. Il grande risparmio possibile ha sempre attratto un enorme numero di persone. Sono centinaia le persone che ogni anno si accampano davanti all’ingresso di negozi e centri commerciali fin dal giovedì sera, per essere tra i primi ad entrare ed accaparrarsi gli oggetti desiderati.

Questa grande concentrazione di persone in spasmodica attesa ha generato più di una volta degli episodi di violenza, anche abbastanza tragici. Il soprannome a questa giornata, Black Friday, ha origini abbastanza incerte. Alcuni ritengono derivi dal modo in cui la polizia di Philadelphia chiamò il giorno dopo il ringraziamento del 1966, quando il centro della città fu letteralmente paralizzato dal gran numero di persone che vi si erano recate per fare acquisti.

Altri invece gli hanno dato un origine più tecnica. Era uso comune tra i commercianti di segnare sui libri contabili con dell’inchiostro rosso le perdite e con il nero i guadagni; le cospicue entrate che si hanno nella giornata, e quindi il gran uso dell’inchiostro nero, ha poi “colorato” questo giorno. Oggigiorno ha assunto un grande valore economico, ed è visto come indicatore della capacità di spesa del popolo americano, tanto da essere in grado anche di influenzare Wall Street. E’ diventato uno degli emblemi del consumismo, perdendo quella patina di semplicità che traspare dai vecchi filmati in bianco e nero.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora