×

Il video di persone che “ballano” al Ministero dell’Istruzione indigna la Francia del terzo lockdown

Nella Francia del terzo lockdown, al presunto scandalo di cene clandestine vip si aggiunge quello di un video che aumenta la tensione ormai alle stelle

festa clandestina francia lockdown

Nella Francia del terzo lockdown, dopo il presunto scandalo delle cene clandestine vip (smentito da chi aveva denunciato) ora è il turno di quello che mostra persone che sembrano ballare, senza mascherina, negli uffici del Ministero dell’Istruzione

Tensione nella Francia al terzo lockdown

Il 31 marzo il Presidente Macron ha annunciato il terzo lockdown nazionale per la Francia che durerà un mese a partire dal 3 aprile. Scuole chiuse, spostamenti vietati in un raggio di dieci chilometri da casa, coprifuoco, aperti solo i negozi essenziali.

Il tutto in un clima di crescente tensione. Non solo per gli errori attribuiti da alcuni al governo Macron nella gestione della pandemia, ma anche perchè il presunto scandalo di alcune cene clandestine in ristoranti stellati a cui avrebbero partecipato alcuni ministri è come benzina sul fuoco.

Scriviamo “presunto” scandalo, in quanto chi aveva denunciato le feste clandestine vip ha ritrattato tutto, parlando di “burla”. Si tratta pertanto di una situazione ancora del tutto da chiarire ma che dal punto di vista mediatico ha già sortito numerosi effetti con un fiume in piena di indignazione dei francesi alle prese con le ristrettezze del lockdown.

Un altro scandalo aumenta la tensione

In questa situazione un altro “scandalo” rischia di esacerbare ulteriormente gli animi.

Il video di un utente, postato su twitter che riprende alcune persone (4 o 5) che sembrano ballare , tra l’altro privi di mascherina. E non in una delle feste clandestine di qualche ventenne ma negli uffici del Ministero dell’Istruzione.

Il video dura pochissimo e non mostra molto. Magari si è trattato solo di un momento ma in una popolazione stremata dall’ennesimo lockdown, anche pochi minuti di convivialità in un ufficio pubblico rischiano di essere un detonatore in una situazione piuttosto delicata.

In realtà il video risale al 29 gennaio 2021 ma pubblicato nel pieno della questione “cene clandestine vip” ha rilanciato gli hashtag#MangeonsLesRiches #chalencon e #RestaurantsClandestins su twitter, dove i francesi sfogano tutta la propria indignazione mista alla frustrazione dell’ennesimo lockdown.

“Un momento di convivialità”

Contattato dal giornale 20 Minutes, l’ufficio del ministro dell’Istruzione superiore Frédérique Vidal ha confermato l’autenticità di questo video “Era un venerdì sera, erano le 22 passate. È stato un momento di convivialità tra pochi collaboratori, che erano in una cucina condivisa “, ha detto l’ufficio del ministro aggiungendo “È un momento di relax a margine di una settimana lavorativa, non c’è bisogno di metterlo in mostra”.

Un momento di relax al termine di una giornata lavorativa che purtroppo in tanti, in Francia come in Italia non potranno permettersi. Per il semplice fatto che a causa delle restrizioni non possono lavorare o hanno già perso il lavoro.

Classe 1971, nata a Roma, lavora come inviata e redattrice presso ArtsLife.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Vera Monti

Classe 1971, nata a Roma, lavora come inviata e redattrice presso ArtsLife.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora