×

Il virologo John: “In india contagi crollati, ora inizia la fase endemica”

Il virologo John: “In india contagi crollati, ora inizia la fase endemica” e ci si interroga su come abbia fatto il paese ad arrivare a questo risultato

L'India potrebbe essere entrata nella fase "endemica" della pandemia

Il virologo Jacob John, professore emerito del Christian Medical College di Vellore, lo ha detto a Repubblica: “In India i contagi sono crollati, ora inizia la fase endemica”. Insomma, pare proprio che il paese simbolo dell’ecatombe planetaria del coronavirus possa essere la prima nazione che potrebbe aver sconfitto il covid.

Non è ancora tempo per dirlo ma i segnali ci sono tutti. 

In india contagi crollati e 7.447 casi in un giorno: da pandemia ad endemia, lo dice l’esperto

In primis quello per cui in India la pandemia Covid potrebbe essere passata alla “fase endemica”. Il paese ha raggiunto infatti quella stabilità di contagi ad un basso livello di nuove infezioni. I numeri non mentono: da fine novembre in India ci sono stati meno di 10.000 nuovi casi di Coronavirus al giorno, e nella giornata del 16 dicembre ad esempio ne sono stati censiti 7.447, il tutto con una media settimanale aggiornata a quota 8500

Più di un miliardo di persone ha gli anticorpi e in india i contagi sono crollati 

Ma che significa? Che probabilmente la popolazione di circa 1,4 miliardi di persone ha sviluppato gli anticorpi contro il virus. Fino a meno di sei mesi fa in India c’era un positivo su tre, con un culmine di 400.000 nuovi casi al giorno e con un record di ben 414.433 casi in un solo giorno, quello terribile del 6 maggio 2021. Nella primavera del 2020 New Dheli si era impegnata a produrre un vaccino, che ha ottenuto a gennaio del 2021 l’autorizzazione all’uso di emergenza, tutto questo con un popolazione composta in robusta fetta da persone che hanno meno di quindici anni.

Ma allora che è successo? 

Le ondate micidiali e l’immunità di gregge: ecco perché in india i contagi sono crollati e non si faranno richiami 

La spiegazione tutta da dimostrare è che le terribili ondate che hanno interessato l’India abbiano fatto si che il 97% degli abitanti di Dehli, ad esempio, abbia sviluppato anticorpi contro il Coronavirus. Insomma, una specie di “teoria BoJo” della prima ora applicata in scala gigantesca.

In india più della metà della popolazione adulta è stata vaccinata e più di un quarto ha ricevuto la seconda dose e il governo non ha previsto richiami.

Contents.media
Ultima ora