×

Imaginary Corpuscoli: interazione di tipo tattile nella comunicazione a distanza. Studio D’Ars -Milano

Fondazione D’Ars Oscar Signorini onlus con il contributo di Fondazione Cariplo
presenta

IMAGINARY CORPUSCOLI
Installazione interattiva di Virginia Carlocchia

INAUGURAZIONE MOSTRA
martedì 20 settembre 2011 ore 18.30

INTRODUZIONE CRITICA DI PIERLUIGI CAPUCCI
Studio D’Ars, Via Sant’Agnese 12/8 Milano
INGRESSO LIBERO

La mostra avrà luogo da martedì 20 a lunedì 26 settembre, aperta tutti i giorni h. 16-23 Imaginary Corpuscoli è un progetto sperimentale che permette alle persone di esperire un’interazione di tipo tattile nella comunicazione a distanza.

Imaginary Corpuscoli è un’installazione interattiva costituita da due strutture posizionate in luoghi diversi collegate tra loro attraverso la rete Internet. Ogni postazione è un dispositivo in grado di ricevere e trasmettere impulsi tattili. Gli utenti potranno entrare in comunicazione tra loro premendo una superficie sensibile in grado di trasmettere e restituire la pressione e la forma esercitate.

Imaginary Corpuscoli offre un’amplificazione dell’empatia che spesso riusciamo a provare attraverso lo schermo, dove la realtà inganna il virtuale servendosene.

La sfida qui sarà credere in tutto ciò.

Imaginary Corpuscoli è il progetto di Virginia Carlocchia ospitato dal quarto cantiere creativo MELTINGPOT iniziato il 20 giugno 2011, realizzato con Cristiano Carlocchia e la consulenza
informatica di Davide Totaro.

Virginia Carlocchia (Roma, 1983) a partire da studi filosofici, si sta ora formando come artista a Milano, attraverso esperienze di visual art, installation projects, creative writing.
http://eyeflux.wordpress.com

MELTINGPOT – cantiere creativo per la new media art mette a disposizione di giovani creativi un luogo di scambio, formazione, sperimentazione e produzione per progetti di new media art, sulla scia del percorso intrapreso dalla Fondazione D’Ars nello studio e nella promozione delle arti digitali.

Situato nello storico spazio espositivo milanese dello Studio D’Ars, ogni cantiere offre agli
artisti ospitati non solo un luogo fisico in cui realizzare i propri lavori, ma attività di formazione e
affiancamento, dalla progettazione alla presentazione al pubblico delle loro opere, condotte da
professionisti del settore.

Il cantiere vuole inoltre porsi come punto di riferimento per la ricerca sui legami tra arte, scienze e nuove tecnologie, tramite appuntamenti divulgativi e workshop aperti al pubblico.

MELTINGPOT – cantiere creativo per la new media art è un progetto a cura di Martina Coletti, Viola Lilith Russi, Valentina Tovaglia, Cristina Trivellin
Info: www.cantierecreativo.org ::::: info@cantierecreativo.org ::::: t. 02 860290

HTML hit counter - Quick-counter.net

Scrivi un commento

300

Leggi anche