×

Immatricolazioni auto, crollo in Italia nel mese di marzo

A marzo si registra un calo mercato dell'auto: crollo del 30% sulle immatricolazioni in Italia rispetto al 2021.

crollo immatricolazioni auto marzo

Nel mese di marzo in Italia il mercato delle immatricolazioni auto subisce un crollo significativo: quasi un calo del 30% rispetto al 2021, in tempi di pandemia.

Immatricolazioni auto, crollo del mercato a marzo

Nel mese di marzo in Italia si registra un crollo nelle vendite e immatricolazioni delle auto: rispetto al 2021, infatti, sono state immatricolate 119.497 auto, circa il 30% in meno, ma un anno fa le vendite erano state penalizzate dalla pandemia.

Nei primi tre mesi dell’anno il conto si ferma a 338.258 auto, quasi il 25% in meno rispetto al primo trimestre del 2021.

Non ci sono più aggettivi per descrivere il disastro del mercato auto”, commenta il Presidente del Centro Studi Promotor, Gian Primo Quagliano.

In attea degli incentivi

Nel contesto di un passaggio alla transizione ecologica, il govero ha approvato un Dpcm atto a incorraggiare alla vendita di veicoli elettrici, ibridi o con motore termico meno inquinante, grazie allo stanziamento di circa 650 milioni entro il 2024.

 “Gli annunci e la conseguente aspettativa degli incentivi stanno di fatto paralizzando il mercato ormai da mesi e, se il Governo non provvede a emanare con urgenza il decreto attuativo che li rende fruibili, si rischia di aggravare e prolungare ulteriormente la crisi delle immatricolazioni, così afferma il presidente dell’Unrae Michele Crisci.

L’Anfia (Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica) chiede che tali incentivi vengano confermati per tutte le vetture intestate alle società.

Sarebbe una forte limitazione, trattandosi di un canale di vendita in grado di dare un contributo importante alla diffusione della mobilità elettrica“, il commento dell’Anfia.

 

Contents.media
Ultima ora