Immigrazione: “L’Italia sono anch’io” in Emilia Romagna - Notizie.it
Immigrazione: “L’Italia sono anch’io” in Emilia Romagna
Bologna

Immigrazione: “L’Italia sono anch’io” in Emilia Romagna

l'italia sono anch'io

Per i 150 anni dell’Unità d’Italia, l’iniziativa per far acquisire i diritti di cittadinanza agli stranieri residenti.

Entrerà nel vivo a settembre a partire da Bologna, è promossa in tutta Italia da numerosi enti, associazioni e organizzazioni della società civile, tra cui Arci, Acli, Cgil, Cnca, Caritas e Libera, ed è sostenuta anche dalla Regione Emilia-Romagna, con Graziano Delrio, sindaco di Reggio Emilia, a capo del comitato promotore sul territorio.
Primo proposta il riconoscimento del diritto di cittadinanza ai bambini stranieri nati in Italia, ovvero l’introduzione del principio jus soli. Attualmente infatti i nati e cresciuti in Italia da genitori stranieri sono anch’essi stranieri finché minorenni. Compiuti 18 anni, hanno un anno di tempo per presentare richiesta, procedura che prevede un iter complesso e requisiti difficili da soddisfare. La modifica permetterebbe a chi nasce su territorio italiano da almeno un genitore legalmente presente di acquisire automaticamente la cittadinanza. Inoltre i minori stranieri giunti in Italia entro il decimo anno di età avrebbero 2 anni di tempo per presentare domanda una volta compiuti i 18 anni.
La seconda proposta riguarda il riconoscimento dei diritti elettorali per le elezioni locali agli stranieri stabilmente soggiornanti.

L’obiettivo è modificare le norme sulla partecipazione attiva e passiva alle elezioni amministrative, conferendo agli stranieri in possesso di titolo di soggiorno da cinque anni l’elettorato la possibilità di votare e di candidarsi.
In tutto il territorio regionale si stanno costituendo comitati provinciali di sostegno alla campagna, aperta a chiunque voglia aderire, condividendone gli obiettivi e partecipando alla raccolta delle 50mila firme che servono per proporre le due leggi a iniziativa popolare.
La Regione Emilia-Romagna sta inoltre sostenendo di cui è capofila la Regione Toscana, che potrebbe presto ottenere l’adesione di cinque Regioni.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*