×

Immunità di gregge, Capua: “Difficile raggiungerla in tempi brevi, troppi scettici sui vaccini”

Secondo Ilaria Capua ci vorrà più tempo del previsto per raggiungere l'immunità di gregge: ci sono ancora troppi scettici sui vaccini.

Capua immunità di gregge

La virologa Ilaria Capua ha affermato che il raggiungimento dell’immunità di gregge non sarà possibile in tempoi brevi a causa del troppo scetticismo sui vaccini. Negli Stati Uniti per esempio le somministrazioni sono calate da 3 milioni a 2,2 milioni al giorno: “C’è ancora una fascia di popolazione che sottovaluta moltissimo questa emergenza sanitaria e che rifiuta la vaccinazione o non ne vede il beneficio“. 

Immunità di gregge: parla la Capua 

Intervistata dal Corriere della Sera, ha spiegato che questo è dovuto al fatto che una serie di leader hanno un punto di vista diverso da quello scientifico sulla gestione dell’epidemia. Per esempio negli USA a suo dire la campagna vaccinale è proseguita molto bene fino a quando è stata condotta tra la popolazione consapevole che ha fatto di tutto per vaccinarsi. 

Ora invece alcuni stati tra cui la Florida hanno sollevato le restrizioni: “Qui metà della popolazione segue quello che io chiamerei non tanto negazionismo ma sottovalutismo“.

Per questo motivo molte voci della sanità pubblica americana si stanno attivando per recuperare questa fascia di popolazione che può fare la differenza

L’immunità di gregge,ha continuato, ha bisogno di tempo per svilupparsi e viene accelerata dalle vaccinazioni. Ma se una fetta significativa della popolazione non si vaccina e sono in atto misure di restrizione (che fanno circolare il virus meno ma impediscono anche che si sviluppino anticorpi), essa arriverà più tardi.

Immunità di gregge, Capua: “Alcuni non fanno la seconda dose”

Un altro problema che si aggiunge al troppo diffuso scetticismo è secondo la Capua il fatto che alcuni soggetti non vanno a fare la seconda dose. La cosa importante è comunque che, proteggendo le persone vulnerabili, la situazione prende tutta un’altra piega perché non si ha un’alta concentrazione di ammalati che hanno bisogno di assistenza ospedaliera. Il fatto che l’immunità di gregge non si raggiungerà entro la fine di quest’anno o del prossimo non vuol dire infatti che non sconfiggeremo il virus ma “significa che intanto lo stiamo sconfiggendo grazie alla protezione degli anziani e a stili di vita diversi“.

L’immunità verrà dunque probabilmente raggiunta in tempi più lunghi di quelli sperati. Poi bisognerà vedere quanto dura: se permane per 6-8 mesi sarà più difficile arrivarvi

Immunità di gregge, Capua sulla campagna autunnale

La virologa italiana ha infine manifestato l’esigenza di iniziare già a pensare ad un piano per le somministrazioni autunnali: “Quando si vaccina per l’influenza facciamolo anche per il Covid, puntando all’80% dei vaccinati per entrambi“. 

Si è infine detta assolutamente favorevole alla vaccinazione dei ragazzi, perché possono portare il virus a casa dei nonni non immunizzati o di chi sta combattendo già contro un tumore maligno. 

Contents.media
Ultima ora