×

In Argentina ancora boom di casi e morti: da oggi nuovo lockdown di 9 giorni

In Argentina ancora boom di casi e morti: da oggi nuovo lockdown di 9 giorni. Il presidente Fernandez parla a reti unificate alla nazione

Il Presidente Fernandez parla alla nazione

In Argentina ancora boom di casi e morti da covid: da oggi il presidente Fernandez ha indetto un nuovo lockdown di 9 giorni per contrastare l’attacco massivo del virus alla nazione. L’Argentina quindi chiude di nuovo e lo farà per 9 giorni.

Ad annunciarlo il capo dello stato Alberto Fernandez, che in una diretta a reti unificate ha spiegato ai concittadini come si sia reso necessario un lockdown totale fino al 30 maggio nelle zone più colpite dalla pandemia. Ma come vanno le cose nel paese sudamericano? Male, male davvero. I contagi sono purtroppo in continuo incremento e la pressione sugli ospedali è in crescendo, tanto che in alcune zone le strutture sanitarie sono già da giorni sotto stress e prossime ai massimi di capacità ricettiva.

In Argentina ancora boom di casi e morti: da oggi nuovo lockdown di 9 giorni. Flop delle misure di inizio aprile

Nelle settimane precedenti il governo aveva deciso di inasprire le misure già in atto soprattutto nella zona di Buenos Aires, in cui dal 9 aprile scorso erano scattate norme specifiche, ma pare non sia stato sufficiente ad arginare i contagi. La periferia di “Baires” accusa ancora colpo ai contagi e i risultati non sono stati quelli attesi.

Per quanto riguarda i numeri specifici nella decisione del presidente di stabilire un nuovo lockdown hanno pesato molto quelli di questa settimana; sono alti ed hanno fatto raggiungere il picco di infezioni giornaliere.

Argentina, boom di casi e morti: da oggi nuovo lockdown di 9 giorni. I numeri di questa settimana

Nella giornata di mercoledì i positivi erano 39.650, mentre le vittime erano state 745. Ecco perché nel suo discorso a reti unificate il presidente Fernandez ha sostenuto che l’Argentina sta vivendo “il peggiore momento da quando è cominciata la pandemia”. Poi, rivolgendo un appello alla popolazione, Fernandez ha chiesto di prendere coscienza del momento critico; in questi giorni infatti erano in programma anche alcune iniziative sul processo per la morte di Diego Maradona. Ecco le misure nello specifico: sospese tutte le attività non essenziali, negozi, scuole e palestre. Resteranno aperti solo gli esercizi commerciali e quelli con beni di prima necessità. Sarà consentito ai ristoranti effettuare solo consegne a domicilio o cibo da asporto. Si potrà uscire dalle 6.00 e le 18.00, però solo restano nelle vicinanze delle proprie abitazioni.

In Argentina ancora boom di casi e morti e nuovo lockdown di 9 giorni, l’appello del presidente Fernandez

Il capo dello Stato ha aggiunto che “questo non è un momento per fare speculazioni” e ha chiesto agli argentini di “restare uniti per superare questa catastrofe”; dopo la prima stretta di inizio aprile infatti c’erano state molte manifestazioni per le riaperture. Intanto prosegue senza sosta la campagna vaccinale. Nei prossimi giorni arriveranno altri quattro milioni di vaccini. Su un totale di 45 milioni di abitanti, al momento hanno ricevuto la prima dose circa undici milioni. Solo 2 milioni di abitanti sono stati completamente immunizzati.

Contents.media
Ultima ora