×

In arrivo tempesta negli Usa, cancellati 3300 voli

New York – E’ alta la preoccupazione nel nordest degli Stati Uniti dove nelle prossime ore è previsto l’arrivo di “Monster blizzard”, tempesta di proporzioni enormi che potrebbe seppellire intere cittadine sotto la neve e portare venti della potenza di un uragano. Secondo i meteorologi infatti, Monster blizzard sarà frutto della conversione di due perturbazioni sulla medesima area e la sua potenza potrebbe addirittura superare quella della Great blizzard del 1978 .che causò la morte di 51 persone.

Per prepararsi all’arrivo della storica perturbazione, da giorni i cittadini di New York, Boston e delle cittadine circostanti, hanno riempito le loro dispense con acqua e beni di prima necessità mentre ai distributori di benzina si sono formate code chilometriche. Le scuole rimarranno chiuse in Massachusetts mentre ai dipendenti delle aziende del territorio è stato chiesto di lavorare da casa.

In Connecticut è stata messa in allerta la guardia nazionale. Traffico ferroviario e stradale nelle zone che verranno colpite dalla tempesta sarà bloccato nel corso della giornata.

Ama osservare, carpire ogni sfumatura, cogliere l'attimo e raccontare il tutto sulla carta stampata e sul web. Nato a Milano, dopo la laurea in Comunicazione Digitale ha intrapreso l'attività giornalistica sul campo pubblicando interviste, inchieste e approfondimenti su testate cartacee ed online. L'altra passione insieme alla scrittura? la musica. Dal 2011 collabora con Notizie.it di cui, dal 2018, è direttore responsabile.


Contatti:

Contatti:
Daniele Orlandi

Ama osservare, carpire ogni sfumatura, cogliere l'attimo e raccontare il tutto sulla carta stampata e sul web. Nato a Milano, dopo la laurea in Comunicazione Digitale ha intrapreso l'attività giornalistica sul campo pubblicando interviste, inchieste e approfondimenti su testate cartacee ed online. L'altra passione insieme alla scrittura? la musica. Dal 2011 collabora con Notizie.it di cui, dal 2018, è direttore responsabile.

Leggi anche