×

In Australia una bimba muore al parco dopo l’attacco di una gazza

Bimba muore al parco dopo l’attacco di una gazza: la piccola Mia era in braccio alla madre quando il volteggio dell'uccello ha innescato la caduta fatale

La piccola Mia, morta a seguito dell'attacco di una gazza

Orrore in Australia, dove una bimba muore in un parco di Brisbane dopo l’attacco improvviso di una gazza che ha innescato la sua rovinosa e fatale caduta a terra. I media locali raccontano che la piccola Mia, di soli 5 mesi, è rimstra vittima della più assurda delle tragedie nel parco pubblico Glindemann della città che ospiterà le Olimpiadi del prossimo 2032.

Tutto è accaduto durante il week end appena trascorso, per la precisione domenica 8 agosto.

Bimba muore dopo l’attacco di una gazza: la passeggiata nel verde di Glindemann

E tutto è cominciato con una “banale” passeggiata in mezzo al verde di una famiglia, il papà Jacob, la mamma Simone e Mia, queste due che poi avrebbero fattivamente deciso di proseguire l’itinerario poi rivelatosi fatale. Ad un certo punto un uccello, una gazza bicolore di una sottospecie molti simile a quelle che popolano i nostri paesi in Italia, si sarebbe avventata contro la madre di Mia.

“Attacco” improvviso di una gazza e una bimba muore: non è un fenomeno raro

Non è raro che uccelli come i corvidi, che sono tra l’altro straordinariamente empatici, cerchino di interagire rumorosamente e a volte violentemente con gli esseri umani: a volte difendono essi stessi il nido, spesso sono attirati da oggetti, suoni e movimenti particolari che innescano la loro curiosità, curiosità a volte indistinguibile dall’aggressività con volatili molto rumorosi e di taglia medio-grossa o comunque ammantata di essa.

Sta di fatto che la madre di Mia, nel tentativo di difendere la figlia che teneva in braccio, è caduta e non ha fatto in tempo a coprire il cranio della piccola, che ha battuto violentemente a terra.

L’attacco fatale di una gazza e Mia, bimba di 5 mesi, muore: il dolore dei genitori

Malgrado i tempestivi soccorsi del personale del Queensland Children’s Hospital la piccola è morta il giorno dopo.

E i genitori hanno voluto rivolgere un messaggio alla comunità che aveva loro espresso vicinanza in quelle tremende circostanze: “Mia ha portato gioia nella vita di tutti con il suo sorriso contagioso, la sua pura innocenza e la sua adorabile risata, sarà per sempre in tutti i nostri cuori. È stato il regalo più prezioso che abbiamo mai ricevuto. Ora ha messo le ali ed è volata via portandosi tutto il nostro mondo e lasciandoci con un dolore inimmaginabile“. Dal canto suo proprio oggi il sindaco di Brisbane Adrian Schrinner ha stabilito un’inchiesta sull’incidente: “È qualcosa che nessuno vorrebbe mai vedere e vogliamo assicurarci che non accada mai più”.

Contents.media
Ultima ora