×

In Cina 100 giorni ai Giochi. La sfida è “proteggerli dal Covid”

Roma, 27 ott. (askanews) – A Pechino è partito il countdown: mancano 100 giorni all’inizio delle Olimpiadi invernali che si terranno dal 4 al 20 febbraio. La Cina diventa così il primo paese a ospitare i Giochi invernali ed estivi, dopo quelli del 2008, ma deve fare i conti con la pandemia. Si prospettano Olimpiadi “blindate”.

Proteggere i Giochi di Pechino dal coronavirus è la “sfida più grande”, hanno detto gli organizzatori.

Zhang Jiandong, vicepresidente esecutivo del Comitato Organizzatore delle Olimpiadi:

“Gli atleti che non rispettano le disposizioni del manuale di prevenzione delle epidemie possono andare incontro a gravi conseguenze come l’avvertimento, la cancellazione temporanea o permanente della registrazione, la squalifica temporanea o permanente, l’espulsione dalla competizione e la cancellazione dalle qualifiche”.

“Abbiamo deciso di attuare una rigorosa gestione a circuito chiuso per il personale legato alle Olimpiadi – ha aggiunto – la politica di gestione a circuito chiuso è una delle caratteristiche di prevenzione delle epidemie più importanti, può garantire che i Giochi Invernali si tengano sotto la premessa della sicurezza epidemica”.

Annunci che arrivano proprio mentre a milioni di persone in Cina è stato chiesto di restare a casa per contenere i piccoli focolai di Covid emersi negli ultimi giorni. Il numero di casi rimane relativamente basso, solo tre se ne resistrati il 26 ottobre a Pechino, ma le autorità hanno deciso per un rigoroso approccio zero-Covid nel Paese, tra restrizioni e test di massa in almeno 11 province.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Contents.media
Ultima ora