×

In India i contagi Covid non si fermano: in India oltre 300mila contagi al giorno da Covid

300mila nuovi contagi covid in India in 24 ore, numeri ancora molto alti ma in discesa rispetto ai giorni precedenti. I nuovi morti più di 3mila.

India covid 300mila contagi

In India è ancora decisamente fuori controllo l’epidemia da covid-19 e nelle ultime 24 ore sono stati oltre 300mila i nuovi contagi comunicati dal governo indiano. Nello specifico, stando ai dai forniti dal ministero della Salute del paese asiatico, i nuovi casi accertati sarebbero 329.942, mentre i morti sarebbero 3.876.

Un incremento importante soprattutto se si pensa che sono dati rivolti ad una sola giornata e che portano ad un numero complessivo di casi da inizio pandemia in India a 22.992.517 e di morti a 249.992.

Contagi Covid in India: oltre 300mila contagi nelle ultime 24 ore

Malgrado i numeri altissimi di nuovi casi e decessi delle ultime 24 ore, questi segnano un piccolo rallentamento rispetto ai giorni precedenti: il 10 maggio erano stati 365.000, dopo che per ben quattro giorni consecutivi erano stati sopra le 400mila unità.

Il numero totale di persone attualmente positive è di 3.715.221, ovvero 30.016 rispetto al giorno precedente, mentre i guariti sono 19.027.304 con un incremento di 356.082 nelle ultime 24 ore.

Contagi Covid in India nelle ultime 24 ore: situazione terribile e fuori controllo

L’alto numero di contagi e un sistema sanitario non sempre pronto ad accogliere una mole così ampia di malati, sta creando delle grandi problematiche negli ospedali indiani.

Nel distretto di Chittoor dell’Andra Pradesh si registrano le situazioni peggiori, con altri 11 pazienti che sono morti a causa di un’interruzione nella fornitura di ossigeno. A spiegare il fatto ad Indian Express è stato M Hari Narayanan, alto funzionario del distretto che ha attribuito la colpa al ritardo dell’arrivo della nave cisterna con i rifornimenti. Lo stesso Narayanan ha poi dichiarato false le accuse delle famiglie delle vittime che hanno parlato di interruzione di ossigeno per 45 minuti.

L’allarme negli ospedali: migliaia di morti per Covid in India

“C’è stato un ritardo di cinque minuti – ha detto Narayanan alla stampa – nel ricaricare la bombola di ossigeno che ha causato la caduta della pressione”. “La fornitura di ossigeno – ha aggiunto – è stata ripristinata entro cinque minuti. Un grave disastro è stato evitato grazie alla rapida azione del personale medico”. Malgrado le parole dell’alto funzionario del distretto di Chittoor, le autorità statali dell’Andra Pradesh hanno comunque avviato un’indagine per approfondire quanto sia accaduto.

Contents.media
Ultima ora