×

In “Settembre” le vite che cambiano, tra dramma e ironia

Roma, 16 mag. (askanews) – C’è ironia, leggerezza, dramma e commedia in “Settembre”, il primo film da regista di Giulia Louise Steigerwalt, nei cinema dal 5 maggio. Protagonisti tre personaggi che si accorgono che la loro vita non è quella che sognavano, ma forse la felicità è ancora possibile.

Maria e Sergio, due adolescenti interpretati da Margherita Rebeggiani e Luca Nozzoli, si scoprono complici quasi per caso. La madre di Sergio, Francesca, interpretata da Barbara Ronchi, si sente sempre più sola e triste nel proprio matrimonio.

La sua prospettiva di vita cambia perché trova complicità e conforto nell’amica, impersonata da Thony. Intanto il suo medico (Fabrizio Bentivoglio) si ritrova apatico e isolato dopo la separazione dalla moglie e l’unico contatto che ha è quello con una giovane prostituta, Ana (Tesa Litvan).

Barbara Ronchi e Thony raccontano: “Crea molta tenerezza secondo me il fatto che tu non affondi nel dramma, non affondi nella commedia, ma queste cose si mischiano continuamente.

Credo che in questo modo si crei come una fusione tra il pubblico e il film”.

“Sì, io ho una grande familiarità con questo, perché in famiglia sempre tutto viene vissuto con una grande ironia, quando tu piangi gli altri ridono. E’ sempre tutto così, quindi devo dire che ho rivisto, ho riletto in questa sceneggiatura e nel modo di dirigere di Giulia, questa ondata di leggerezza, che non è una leggerezza frivola, nel senso che tanto la vita decide per sé e tu non puoi far niente se non a volte piangere, a volte ridere, a volte insieme”.

Le tre storie sono raccontate con tante sfumature ed un delicato tocco femminile. La neo-regista, già sceneggiatrice di “Moglie e Marito” o “Il Campione”, dice: “Aveva anche una narrativa delle donne arricchisce il nostro panorama culturale e di immaginario, per cui sicuramente è qualcosa che serve, visto anche il gap che c’è fra i numeri dei registi uomini e registe donne”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Contents.media
Ultima ora