Inaugurazione di Slow fish - Notizie.it
Inaugurazione di Slow fish
Genova

Inaugurazione di Slow fish

nullNel corso della conferenza stampa di inaugurazione di Slow fish, la Commissaria Europea per gli Affari marittimi e la Pesca, Maria Damanaki, ha sottolineato la disponibilità di Fondi europei per finanziare progetti a supporto di un consumo ittico sostenibile e dell’educazione dei giovani su questo tema.

Tra i progetti che hanno ricevuto finanziati s’inserisce “Pesce ritrovato”, il progetto di sensibilizzazione sul consumo ittico consapevole finanziato dalla Commissione Europea all’interno del programma LIFE e supportato dalla Regione Liguria, cofinanziatrice del progetto.
Coordinato dall’Acquario di Genova, struttura gestita da Costa Edutainment, il progetto coinvolge importanti partner italiani quali Legambiente, Lega Pesca, AGCI Agrital, Coop Liguria e Softeco Sismat.

L’obiettivo
Il progetto nasce allo scopo di stimolare il cambiamento delle attitudini dei consumatori, aumentando la conoscenza e, di conseguenza, l’apprezzamento di specie ittiche usualmente trascurate, promuovere ed estendere questo tipo di approccio a livello nazionale e creare una rete che raggruppi tutti gli operatori di settore: dal singolo pescatore alle cooperative di pesca, dalla vendita al dettaglio alla grande distribuzione, dai ristoratori alle catene di alberghi, fino a coinvolgere operatori turistici che propongano itinerari tematici e iniziative legate al turismo sostenibile.
L’obiettivo ultimo del progetto, di durata triennale, è attivare un ciclo virtuoso che determini un incremento della domanda e del valore commerciale delle specie promosse dal progetto stesso, contribuendo a ridurre gli scarti, diminuire la pressione di pesca su specie oggi sovrasfruttate e preservare, quindi, la biodiversità marina.

Le keywords del progetto
Le linee guida che ispirano le attività e le azioni del progetto si riassumono in quattro parole chiave:
– Preservare la biodiversità marina
– Riscoprire le specie ittiche locali
– Ridurre gli scarti di pesca
– Incrementare la domanda e il valore commerciale delle specie ritrovate.

Le attività in occasione di Slowfish
In occasione di Slowfish, “Pesce ritrovato” prevede un ricco calendario di iniziative, incontri e momenti di spettacolo che si svolgeranno presso lo stand della Regione Liguria e in altri spazi della fiera, rivolti sia al target scolastico sia al largo pubblico.
Attraverso le varie attività, tutte comprese nel prezzo di ingresso alla fiera, l’Acquario di Genova e gli altri partner del progetto affrontano insieme al pubblico tutti gli aspetti e le tematiche inerenti il progetto e l’intera filiera ittica: dal sovrasfruttamento delle risorse ittiche alle tecniche di pesca, dall’etichettatura dei prodotti ittici alla distribuzione e vendita, dagli aspetti nutrizionali alle tecniche di sfilettatura e preparazione ad uso gastronomico.

Di seguito il calendario delle attività:

Eventi per il largo pubblico

Incontri divulgativi con degustazione finale – stand della Regione Liguria, Padiglione B – Partecipazione libera
 Da dove viene il pesce che mangiamo? – Venerdì 27 e sabato 28 maggio ore 18
 Ogni stagione ha il suo pesce – Sabato 28 ore 13 e domenica 29 maggio ore 12
 Il pesce ritrovato del Mediterraneo – Venerdì 27 ore 12 e domenica 29 ore 18
 Sano come un pesce – Lunedì 30 maggio ore 12

Spettacolo teatrale – Alla ricerca del pesce perduto – Venerdì 27, sabato 28, domenica 29 maggio ore 21, stand della Regione Liguria, Padiglione B – Partecipazione libera

Laboratorio di sfilettatura – ogni giorno dal 27 al 30 maggio ore 15 – Esterno Padiglione B, lato mare – Partecipazione libera

L’asta del pesce –– Venerdì 27, sabato 28, domenica 29 maggio ore 17 – Esterno Padiglione B, lato mare – Partecipazione libera

L’attività per le scuole

La salatura delle sardine – Laboratorio a bordo della barca di pesca turismo “Don Carlo” – Venerdì 27, sabato 28, lunedì 30 maggio ore 11

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche